FC Inter 1908
I migliori video scelti dal nostro canale

ultimora

Tardelli: “Inter la più forte per distacco. Conte portava più stress, Inzaghi…”

Tardelli: “Inter la più forte per distacco. Conte portava più stress, Inzaghi…”

Dopo una progressione impressionante, l'Inter chiuderà il 2021 al primo posto. L'ex giocatore analizza la squadra di Inzaghi

Gianni Pampinella

Dopo una progressione impressionante, l'Inter si è ritrovata dall'essere a -7 dalla prima a un +4 sulla seconda nel giro di due mesi. Intervistato dalla Gazzetta dello Sport, Marco Tardelli commenta il momento della squadra di Inzaghi: "È la più forte per distacco. Non soltanto perché lo dice la classifica. Vedo una squadra molto serena, con giocatori che non hanno addosso lo stress. Inzaghi è stato bravo nel cambiare il tipo di gioco, nella gestione dello spogliatoio. Una scelta azzeccatissima, quella di puntare su di lui, ben al di là del proseguire nel solco del 3-5-2. Non era facile ripartire senza Lukaku, Hakimi, Eriksen e lo stesso Conte, che in fondo quella squadra aveva forgiato. Certo, Antonio portava più stress. Inzaghi però doveva affrontare la grande sfida di rendersi subito credibile. Direi che lo ha fatto benissimo".

 Getty Images

In quale reparto l'Inter è superiore alla concorrenza?

"Al momento i numeri sono impressionanti. Segna più di tutti e non prende gol da 5 partite. Ma le partite si decidono sempre nel mezzo, a meno che tu non abbia un Maradona che le risolve da solo. Il centrocampo è quello che protegge la difesa e innesca l'attacco. Basta vedere come stanno giocando Brozovic e Perisic. Marcelo non è mai stato così determinante, fa girare tutta la squadra, osa di più e non perde nemmeno più certi palloni sanguinosi davanti all'area. Ivan è devastante, molto più continuo anche rispetto alla scorsa stagione. Inzaghi gli ha dato nuova vitalità".

 Getty Images

I nerazzurri però tra gennaio e metà febbraio hanno un calendario folle, con Lazio, Juve in Supercoppa, Atalanta, Milan, Napoli e Liverpool.

"L'Inter tra qualche settimana può avere già regolato i conti... Saranno due mesi determinanti e credo che abbia i mezzi per affrontarli. Una grande squadra del resto deve essere pronta a gestire un calendario con Supercoppa, campionato, Champions e Coppa Italia. Se no non sei una grande squadra".

(Gazzetta dello Sport)

tutte le notizie di