Tardelli: “Aic delegittimata. Posizione rigida e senza idee. Il fondo di mutuo soccorso…”

L’ex calciatore ha parlato ai microfoni di SportItalia della discussione del taglio degli stipendi

di Eva A. Provenzano, @EvaAProvenzano

«L’AIC avrebbe dovuto avere un atteggiamento diverso in questo momento. Essere così rigidi e non portare nessuna idee alle leghe è una discussione da non fare. I calciatori vanno protetti ma devono capire ma devono stare con l’AIC. Quello che è accaduto in qualche società dove gli accordi sono stati presi senza l’Assocalciatori, significa che siamo stati delegittimati». Marco Tardelli ha parlato della questione del taglio degli stipendi e delle prese di posizione dell’Associazione Calciatori.

«Se fossimo andati là con un’idea sarebbe stato diverso. C’è un fondo di mutuo soccorso dell’Assocalciatori e si poteva aiutare con quelli i calciatori, sarebbe stata un’idea. Con una proposta riesci ad avere un aiuto dalla Lega e dagli stessi giocatori», ha sottolineato. «Servono sicuramente più soldi, da parte di tutte le componenti, che servirebbe ad aiutare le categorie più deboli. La Serie A è attrezzata e potrà trovare il modo di giocare. Sono perplesso rispetto alle parole di Rezza. Ma la B e la C saranno attrezzate per questo?». 

(Fonte: SportItalia)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy