Coronavirus, organizza festino a luci rosse a casa: Kyle Walker finisce nei guai

Il giocatore si è anche scusato ma sarà sanzionato dal Manchester City

di Matteo Pifferi, @Pifferii

Una settimana fa invitava tutti a stare a casa per contrastare l’emergenza coronavirus ma poi lui stesso ha interrotto la quarantena per organizzare a casa sua un festino con un amico e due prostitute. A finire nei guai è il giocatore del Manchester City Kyle Walker secondo quanto riporta oggi il tabloid “The Sun”. Il giocatore – ricorda il giornale inglese – a fine marzo, con altri calciatori (Dele Alli, Riyad Mahrez, James Maddison, Ben Chilwell) era stato intercettato in vari pub di Londra in piena pandemia. Il difensore ha chiesto scuse per l’accaduto, ma i media inglesi assicurano che sarà sanzionato dal Manchester City.

(ANSA)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy