Malcom, Roma ‘scippata’. Di Caro: “Barcellona, sai che significa juego limpio? Tipica arroganza”

Il Barcellona ha scippato Malcom alla Roma ad annunci già avvenuti

Lo scippo è andato in porto. Il Barcellona, con un’offerta da 41 milioni di euro, ha tolto Malcom alla Roma, dopo che i giallorossi l’avevano già annunciato ufficialmente su Twitter. Il vicedirettore della Gazzetta dello Sport, Andrea Di Caro, ha mandato un messaggio ai catalani:

“Fair play (in italiano testualmente “gioco leale” o semplicemente “correttezza”, in spagnolo “juego limpio”) è una espressione inglese di uso comune che indica un’etica comportamentale improntata al rispetto delle regole e degli altri. Nel mondo del calcio, negli ultimi anni, si è parlato talmente tanto del Fair play finanziario – quello che riguarda il rispetto dei paletti economici imposti dall’Uefa – che evidentemente qualcuno anche tra i club più grandi e prestigiosi si è dimenticato il significato originale del termine”.

LA TIPICA ARROGANZA —Diversamente si fa fatica ad accettare come il Barcellona si sia inserito in una trattativa virtualmente chiusa tra due altri club importanti: la Roma (di Dzeko, De Rossi e Manolas, che pure dovrebbero ricordarsi bene…) e il Bordeaux. Con tanto di annunci sui rispettivi siti internet di accordo virtualmente fatto e parole del giocatore che stava per imbarcarsi per Roma. Note pure le cifre. Documenti della Roma già inviati ai francesi. Ma il Barcellona con la tipica arroganza dei forti si è inserito, ha rilanciato, bloccando tutto e aprendo l’asta. Non sono servite per il momento le chiamate stizzite dei dirigenti della Roma a quelli blaugrana e francesi. Avranno il Bordeaux e Malcom la forza di resistere e rispettare la parola data? Si chiama Fair Play, in spagnolo juego limpio. Al Barcellona sanno cosa significa?”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy