Moratti: “Impressionante la finale di Madrid: ecco perché. Un idolo vero per me…”

Così l’ex presidente dell’Inter

Massimo Moratti ha parlato nel corso dell’evento in Triennale al quale siamo presenti anche noi di Fcinter1908.it: “Lo stadio di San Siro è sempre rimasto allo stesso livello di tifo. La finale di Madrid alla fine faceva impressione il fatto che fossimo all’estero con i nostri che avevano invaso la città e questo stadio e che piangevano, una cosa commovente. Quello per riportare in mente quello che avevo vissuto nei tempi passati. La gente è sempre uguale, cambieranno le cose, gli obiettivi, gli interessi, ma l’animo della gente è sempre uguale. Il calcio tira fuori questo ha la fortuna di entrare in tutti nella stessa maniera e metterti in condizione di vivere insieme agli altri questo spirito. A me fa sempre impressione avere a fianco un giocatore come Mario Corso che per me è stato un idolo vero. Con gli amici ho cercato di imitarlo, per me è stato immenso”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy