Vieri: “L’Inter non deve mollare, ha un grande allenatore. La Juve è davanti, ma…”

Le parole dell’ex attaccante nerazzurro

Intervistato dalla Gazzetta dello Sport a margine del Festival dello Sport di Trento di cui è stato ospite, Christian Vieri, ex attaccante dell’Inter, si è lasciato andare ai ricordi (e ai rimpianti) riguardo alla sua esperienza in nerazzurro con Ronaldo che, a causa degli infortuni del Fenomeno, non ha mai regalato ai tifosi interisti le gioie sperate:

Qui a Trento venivo in ritiro, qui ci facevamo il “mazzo”. C’è un mio compagno (Ronaldo, ndr) in diretta dopo, ci divertiamo. La coppia con Ronaldo? Avevamo numeri belli, purtroppo lui si è rotto il ginocchio, io avevo sempre qualche infortunio muscolare, anche se niente di che. Peccato, perché comunque dalle partite che abbiamo giocato si capiva che eravamo forti, era un sogno che non è mai sbocciato. La vittoria della Juventus contro l’Inter? Per loro è normale vincere, è da 8 anni che vincono il campionato, hanno fatto finali. L’Inter deve continuare come ha fatto finora, deve capire gli errori che ha fatto e non mollare fino alla fine. Hanno un grande allenatore, ma come dice lui bisogna lavorare, giorno dopo giorno. Normale che la Juve si avanti, ha una rosa devastante, chi dice che non è così è pazzo. Però nel calcio non si sa mai: l’Inter non mollerà, perché l’allenatore farà in modo che non molli. Sarà dura per la Juventus, ci divertiremo. Poi c’è anche il Napoli, sono 3 squadre che si giocheranno il campionato“.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy