Lautaro chiodo fisso Barça. L’Inter contrattacca: volete il Toro? Dateci Griezmann

L’Inter è pronta a chiedere il francese come pedina di scambio per Lautaro, affare complicato per l’ingaggio ma non impossibile

di Andrea Della Sala, @dellas8427

In estate l’Inter dovrà difendersi dai numerosi assalti che riceverà per Lautaro Martinez. La stagione esaltante disputata dal Toro ha attirato le attenzioni di molti top club, ma è il Barcellona a spingere sull’acceleratore per avere l’argentino, aiutato anche da Messi che vorrebbe il connazionale in squadra. Sebbene l’agente smentisca ogni tipo di accordo, la trattativa c’è, ma l’Inter non si fa trovare pronto e prepara la controffensiva.

“Che il prossimo sarà un mercato fatto di scambi è scenario ormai noto a tutti, quasi scontato. E che il Barcellona abbia fatto sapere in tutti i modi di voler inserire una contropartita tecnica, così da ammorbidire il valore dei 111 milioni di euro, è giochino altrettanto scoperto: si è parlato di Semedo, di Arthur, dell’eterno Vidal. Mai di Griezmann, però. Il club catalano non attraversa certo il suo miglior momento, dal punto di vista finanziario. Ed è per questo che al momento un approccio con destinazione Parigi e Neymar assomiglia molto più a un film di fantascienza che ad altro. L’attaccante francese, arrivato un anno fa dall’Atletico Madrid dopo pagamento di clausola rescissoria di 120 milioni di euro, non va considerato incedibile. Il rapporto di Antoine con Leo Messi, tecnicamente parlando, non è mai decollato, come non è mai sbocciato neppure l’amore tra Griezmann e i tifosi del Barça. Insomma: una separazione a fine stagione è ipotesi tutt’altro che remota. E c’è chi giura che una decisione in questo senso sia stata già presa, dal Barcellona“, spiega La Gazzetta dello Sport.

“Lautaro e Griezmann hanno una valutazione economica simile: non è certo questo il tempo della trattativa, ovvio, ma ragionando in termini di mercato si tratterebbe di uno scambio alla pari o giù di lì. Il Barcellona eviterebbe una minusvalenza dopo il colpaccio del 2019, l’Inter metterebbe a segno una plusvalenza dai contorni eccezionali. Poi, certo, non sarebbe tutto in discesa. Perché il più grande ostacolo a uno scambio che avrebbe del clamoroso va trovato sull’ingaggio. E in particolar modo su quello di Griezmann. Il francese un anno fa, per accettare la corte del Barcellona, disse sì a una riduzione dello stipendio dai 23 milioni garantiti dall’Atletico ai 17 attuali in Catalogna. Cifre fuori portata dell’Inter, per quanto possa aiutare il Decreto Crescita: è ovvio che il francese dovrebbe ridursi ulteriormente l’ingaggio, per diventare compatibile con gli «schemi» nerazzurri. E poi… «Conte è uno dei migliori tecnici al mondo». Sapete chi lo disse? Griezmann, ottobre scorso”, approfondisce il quotidiano.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy