Conte scatenato: “Ma quale contropiede, di che parlate? Sento di tutto. Lukaku è una pippa!”

Conte scatenato: “Ma quale contropiede, di che parlate? Sento di tutto. Lukaku è una pippa!”

Le parole dell’allenatore nerazzurro dopo Napoli-Inter

di Marco Macca, @macca_marco

Una grande prova di forza. Da grandissima squadra, consapevole dei propri mezzi e delle proprie ambizioni. Dopo 23 anni, l’Inter torna a vincere al San Paolo contro il Napoli e risponde subito alla Juventus, riportandosi in vetta alla pari dei bianconeri a quota 45 punti. Antonio Conte non può che essere soddisfatto della prestazione dei suoi ragazzi:

CALCIO VARIO… O AVARIATO – “Il record delle 100 vittorie? Sono stato informato a fine partita, ma non guardo molto le statistiche. Non sono d’accordo con Capello quando dice che giochiamo in difesa e contropiede. Oggi siamo andati a prendere altissimi il Napoli. Menomale che gli avversari ci temono di più rispetto a chi vede la partita, perché sento dire delle astrusità. Come dico sempre il calcio è bello perché è vario o avariato…”.

RISULTATO IMPORTANTE – “Il risultato ha una valenza importante, vincere a Napoli non è mai facile per nessuno. Vedendo cosa ha fatto il Napoli in questi anni e quanto indietro siamo finiti noi, abbiamo ridotto il gap in maniera importante. Abbiamo avuto grande personalità, sono partite che danno fiducia e autostima. Bisogna continuare con coraggio, aggredendo alti. Quando c’è da difendere dobbiamo difendere”.

BASTONI – “Bastoni? E’ il nostro futuro ma anche il nostro presente. Io faccio delle scelte. Ha 20 anni, ha personalità, mi gioca la palla da dietro e mi cerca le situazioni che voglio. Se diventa più cattivo in fase difensiva, stiamo parlando di un giocatore che ha un grandissimo futuro”.

MIGLIORAMENTI DA FARE – “Quando aggredisci alto, può essere che a volte non pressi bene e soffri per le ripartenze avversarie. Alcune situazioni possono essere gestite meglio. Gli avversari studiano la nostra pressioni.

LUKAKU? UNA PIPPA! – “Lukaku? E’ una pippa! Ne ho sentite dire di tutti i colori, meglio che si continui così. Meglio per noi. Facile parlarne oggi. Andiamo a ritroso. Lui e Lautaro hanno fatto progressi incredibili. Due diamanti grezzi da sgrezzare. Stiamo lavorando sul gioco di coppia, sui movimenti. Stiamo parlando di ragazzi giovani. Romelu l’ho sempre inseguito, lo volevo fortemente, anche alla Juventus. Adesso ce l’ho e cerco di farlo migliorare“.

(Fonte: Sky Sport)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy