Eriksen, cade il veto di Zhang? E l’Inter ha scelto l’erede: “Può arrivare già a gennaio”

Il danese può lasciare l’Inter a gennaio: il club ha scelto il nuovo obiettivo e potrebbe fare un’eccezione sulla formula

di Marco Astori, @MarcoAstori_

C’è una questione calda che l’Inter deve risolvere al più presto, in un senso o nell’altro. Si tratta di Christian Eriksen, lasciato in panchina per 90 minuti anche a Bergamo dopo Madrid. Secondo Tuttosport, il club avrebbe già cominciato le operazioni per cederlo e sostituirlo, avendo messo nel mirino già il suo successore.

Beppe Marotta e Piero Ausilio, in tribuna ieri a Bergamo, hanno seguito con grande attenzione pure la prova di Ruslan Malinovskyi, obiettivo alquanto sensibile per gennaio. Il possibile innesto dell’ucraino sarebbe ovviamente legato a doppio filo con la partenza di Christian Eriksen, bocciato dopo la deludente prestazione con il Parma, tanto che né a Madrid, né ieri ha messo piede in campo.

Il problema però sarà piazzarlo a gennaio alla luce del suo ingaggio irraggiungibile per molte delle possibili pretendenti (7.5 milioni, che possono lievitare a 10 con i bonus) senza contare che l’Inter ne ha versati 27 al Tottenham per il cartellino nel gennaio 2019.

Come insegna la vicenda legata a Nainggolan, Suning ha posto il veto su qualsiasi trasferimento che comportasse soltanto il prestito dei giocatori, esuberi compresi.

Eriksen potrebbe meritare un’eccezione anche perché i parametri dell’operazione sono alquanto impegnativi in un mercato di metà stagione per giunta in tempi di pandemia. Il danese, nonostante tutto, ha estimatori soprattutto in Bundesliga (piace a Bayern, Borussia Dortmund ed Hertha Berlino), ma pure a Parigi”, si legge.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy