FCIN1908 / Inter, per ora nessun tampone: deadline quarantena. Tra Conte e i giocatori…

FCIN1908 / Inter, per ora nessun tampone: deadline quarantena. Tra Conte e i giocatori…

Tutte le precauzioni prese dal club nerazzurro per gestire questo periodo di quarantena

di Sabine Bertagna, @SBertagna
Inter, sergente Conte severissimo piano restrittivo per la Pinetina

Procede la quarantena dell’Inter con giocatori, allenatore e staff in isolamento. Procede e per ora le notizie che arrivano dal fronte milanese – dalle singole case in cui i calciatori sono rinchiusi – sono notizie buone. Secono quanto appurato da Fcinter1908, nessun calciatore ha sintomi, stanno tutti bene. Ognuno vive questo particolare periodo in famiglia o con la fidanzata, con indicazioni precise da seguire. In continuo contatto con il club nerazzurro e con un programma ben preciso che riguarda l’alimentazione (i pasti vengono preparati e consegnati dalla società) e gli esercizi da eseguire in casa (o all’aperto se, come Lautaro Martinez, si ha un terrazzo).

TAMPONI – Finora non è stato eseguito nessun tampone sui nerazzurri. Una notizia positiva che spiega come i calciatori non abbiano sintomi. Il contatto avuto con Daniele Rugani (il giocatore della Juventus trovato positivo al coronavirus) è stato un contatto indiretto. Ma è stato il motivo che ha sancito la quarantena e l’isolamento per tutti i soggetti coinvolti nella trasferta a Torino. I tamponi vengono eseguiti, come per tutto il resto della popolazione comune, solo a fronte di una presenza di sintomi specifici. Nel caso in cui la quarantena finisse e i giocatori non avessero sviluppato nessun tipo di sintomo caratteristico del virus non verranno eseguiti tamponi di controllo.

CONTE E LA COMUNICAZIONE – Una volta stabiliti due punti fermi della filosofia di Antonio Conte – alimentazione e esercizi fisici – la comunicazione in questo periodo di attesa e di preoccupazione (per tutti, non solo per i giocatori) si è fatta meno serrata. E se da una parte c’è la classica comunicazione ufficiale tra club e giocatori, dall’altra ci sono i normali messaggi e chiamate che Antonio fa per sentire come stanno i suoi giocatori. Anche da un punto di vista umano. Una comunicazione quotidiana avviene invece tra i giocatori e lo staff medico, che si accerta regolarmente della condizione di salute dei singoli.

LA CONSULENZA DEL PROF. GALLI – L’Inter si è assicurata in questa delicata fase la consulenza di un’eccellenza, il prof. Galli dell’Ospedale Sacco di Milano. Come il dott. Volpi è chiamato in causa per quanto riguarda il campo ortopedico, Galli si è occupato di trasferire linee guida precise nella gestione di questo difficile periodo di quarantena. Per quanto riguarda la fine dell’isolamento, per esempio, il professore del Sacco ha stabilito un giorno preciso. Un possibile contagio sarebbe potuto avvenire in occasione della trasferta torinese (domenica 8 marzo) ma il periodo di quarantena stabilito da Galli durerà fino a mercoledì 25 marzo. L’isolamento è partito quindi dal giorno in cui la Juventus ha comunicato la positività di Rugani. Salvo future indicazioni diverse è quello il termine al quale giocatori e Conte guardano con fiducia.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy