Inter, il vero motivo dietro lo stop a Nainggolan: Zhang durissimo, Conte apprezza

Radja Nainggolan non è tornato al Cagliari, malgrado il pressing molto forte (e mediatico) della società sarda. Nerazzurri inflessibili

di Redazione1908
Radja Nainggolan non è tornato al Cagliari, malgrado il pressing molto forte (e mediatico) della società sarda

Sembrava una storia scontata. La necessità dell’Inter di cedere, la volontà del giocatore di tornare, quella del Cagliari di prenderlo. E così, tutti si aspettavano un’Inter in disarmo, che avrebbe ceduto alle richieste sarde di un giocatore praticamente regalato.

Nainggolan al Cagliari

Invece no. Invece l’Inter ha tenuto duro: Nainggolan si cede solo alle condizioni giuste. E’ stato così un mese fa ed è stato così anche ieri, per volontà presidenziale.

Era tutto avviato per il suo ritorno al Cagliari, un’operazione impostata per una valutazione da 12 milioni ma con l’Inter che avrebbe dovuto acquistare a titolo definitivo dal Cagliari due giovani tra cui Ladinetti. Ecco, proprio qui si è incagliato l’affare per il ritorno di Radja in Sardegna, con il giocatore che voleva Cagliari a tutti i costi, sottolinea Fabrizio Romano su Calciomercato.com.

IL NO DI ZHANG

Steven Zhang non ha voluto liberare Nainggolan se non a fronte di 10 milioni a titolo definitivo. Nessuno sconto, nessuna formula fantasiosa, così si è bloccata l’operazione con il Cagliari. Una linea chiara, gradita anche ad Antonio Conte come a tutta la dirigenza. Nainggolan resta. Per ora.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy