Reuters – Inter, Suning tratta il 40%: “Con opzione per ricomprare”. Bc Partners pronto: disposto a…

L’agenzia ha provato a delineare gli scenari di un ingresso del fondo nella proprietà dell’Inter

di Andrea Della Sala, @dellas8427

Dopo il CdA straordinario di oggi, in casa Inter si continua a parlare del futuro della proprietà dell’Inter. Suning cerca investitori, ma non è ancora chiaro in che modo il nuovo investitore entrerà nel club nerazzurro. Questo quanto riporta Rueters:

Un accordo, che potrebbe valorizzare l’Inter a oltre 1 miliardo di euro (1,2 miliardi di dollari), sarebbe l’ultimo segnale di interesse da parte degli investitori di private equity nel calcio italiano.

Un consorzio che comprende CVC, Advent e il fondo italiano FSI sostenuto dallo stato sta acquistando una partecipazione del 10% in una società di media che gestisce i diritti di calcio di Serie A per 1,7 miliardi di euro.

“Suning sta cercando di vendere una quota pari a circa il 40% del club milanese del valore di circa 500 milioni di euro, BC Partners sarebbe più di un semplice investitore finanziario e Suning, che continuerebbe a gestire il club, si terrebbe l’opportunità di riacquistare la quota in futuro. Goldman Sachs è advisor di Suning nella trattativa”, spiega Reuters.

BC Partners resta aperta all’acquisto di una quota di minoranza o di maggioranza nel club”, ha detto una seconda fonte, aggiungendo che la due diligence è ancora in corso. “BC è a metà del processo di due diligence e quindi nessuna decisione è imminente”. 

“Una terza fonte ha detto che BC Partners sarebbe anche interessata a una piena acquisizione del club”. Suning e BC Partners non hanno voluto rilasciare commenti, così come Goldman Sachs.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy