Rizzoli: “Quello su Perisic rigore netto, doveva intervenire il Var”. Poi risponde a Marotta in diretta

Le dichiarazioni dell’ex arbitro e attuale designatore in collegamento con Sky Calcio Club dopo le ultime polemiche su arbitri e Var

di Alessandro De Felice, @aledefelice24
nicola rizzoli var

Ospite di Fabio Caressa in collegamento, l’ex arbitro e attuale designatore Nicola Rizzoli ha rilasciato alcune dichiarazioni nel corso della trasmissione ‘Sky Calcio Club‘. Ecco le parole del numero uno dei direttori di gara dopo le ultime polemiche indirizzate agli arbitri e all’utilizzo del VAR:

Marotta? Ho apprezzato i toni: è importante rapportarci in maniera non polemica con i club. Contatto club-AIA? Marotta non era informato. Insieme alla FIGC, abbiamo istituito un nuovo ruolo per mediare con i club e spiegare i cambiamenti, ma anche per ascoltare e migliorarci. L’obiettivo è avere un filo diretto con i club. Le parole arrivano dopo che abbiamo creato questa figura con Gianluca Rocchi, che è già stato in alcuni club. Ripeto: serve a loro per capire la nostra linea e a noi per capire le loro aspettative. Queste dichiarazioni erano già state messe in pratica in passato. Il dialogo? Siamo aperti, è costruttivo. L’anno scorso abbiamo commesso degli errori a fronte di un nuovo regolamento. Abbiamo ascoltato allenatori e giocatori. Quest’anno abbiamo iniziato bene e ora ci mettiamo la faccia quando sbagliamo“.

Fotogramma Sky

Rizzoli ha poi aggiunto: “La trattenuta su Perisic? Oggettivamente c’è un rigore da punire. L’attaccante prende il tempo al difensore. Se il difensore utilizza le braccia in maniera fallosa, è un rigore da punire. Il VAR deve andare alla ricerca della parte di analisi delle cose oggettive: c’è la dinamica dell’azione e il braccio al di sopra delle spalle. Indubbiamente il VAR doveva intervenire. Si tratta di un errore individuale. Noi sbagliamo e preferisco fare chiarezza per spiegare quali sono le nostre tipologie di analisi. Gli arbitri e il VAR ci tengono a prendere la decisione corretta e non vogliono fare i presuntosi. L’attaccante è bravo e scaltro e bravo e il difensore si aiuta con le braccia. L’errore che è stato fatto è frutto della ricerca di un dettaglio, che però fa perdere il contesto. L’arbitro, richiamato dal VAR, può rifiutarsi di andare a vedere? No, l’arbitro accetta sempre l’On Field Review. Si fa squadra. Nel caso dell’Inter ci sono due errori: sia del VAR che dell’arbitro. L’arbitro, se si rende conto, può chiedere di rivedere un episodio. Sull’episodio di Perisic può aver influito la sensazione sull’intensità dell’arbitro in campo. Quella su Lukaku in Genoa-Inter è una situazione di campo, diversa rispetto a quella di ieri (Perisic in Inter-Parma, ndr)”.

Il designatore risponde in diretta alla richiesta di Marotta di presentare la figura in Rocchi in Lega Serie A: “Il suo interesse mi fa piacere. Rocchi ha già visitato vari club e continuerà a farlo. L’importante è fare chiarezza. Non è un ‘ufficio reclami’ ma solo un modo per conoscerci meglio. So per certo che Rocchi ha parlato anche con Ausilio per andare anche dall’Inter, ma con l’emergenza Covid hanno rinunciato“.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy