Inter a caccia del Milan con… Milan: Skriniar simbolo del muro nerazzurro, i numeri parlano

E’ Skriniar il simbolo del muro nerazzurro all’inseguimento del Milan

di Marco Macca, @macca_marco

E’ Milan Skriniar il simbolo di un’Inter più solida, più strutturata, più impermeabile. L’Inter che si è lanciata all’inseguimento del Milan (con il ‘suo’ Milan) e che, anche e soprattutto grazie alla ritrovata compattezza difensiva, ha chiuso il 2020 con sette vittorie consecutive.

Foto: Inter tv

Merito di un rendimento molto alto, di una costanza che ha convinto Conte a scegliere definitivamente il suo terzetto titolare: Skriniar, appunto, de Vrij e Bastoni. Sono loro che, con Handanovic, formano il muro nerazzurro. Un muro che, proprio nelle ultime sette partite, ha mostrato la sua vera efficacia: sono infatti 6 i gol subiti nelle ultime gare, a differenza degli 11 delle precedenti sette. Quasi il doppio. Non può certo essere un caso.

Getty Images

E pensare che, nell’ultima sessione di mercato, Skriniar era stato anche sul punto di dire addio ai nerazzurri. Il Tottenham era sulle sue tracce, anche se poi Mourinho non è mai arrivato a soddisfare le richieste dell’Inter. Per fortuna di Conte. Skriniar è tornato, ed è diventato il simbolo del muro interista. 

E Conte può gioire anche per il prossimo recupero di due pedine importanti come Sanchez e Vecino: il primo è fondamentale per dare il giusto cambio a Lukaku e Lautaro. Il secondo, che prenderà il posto di Nainggolan nelle rotazioni, ha caratteristiche diverse rispetto ai compagni di reparto e tornerà molto utile nella seconda parte di stagione. E chissà che El Mate non possa rinverdire il suo album delle esultanze molto presto. E proprio il Milan ne sa qualcosa…

(Fonte: Sky Sport)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy