Tonali, ultima da avversario? L’Inter ha pronto un assegno da 30 milioni più 5, Barella lo attende

Tonali, ultima da avversario? L’Inter ha pronto un assegno da 30 milioni più 5, Barella lo attende

Il centrocampista del Brescia giocherà contro l’Inter questa sera che potrebbe essere la sua prossima squadra

di Andrea Della Sala, @dellas8427
L'Inter e suoi tifosi potrebbero presto vedere Sandro Tonali varcare i cancelli del Centro Sportivo Suning

L’arrivo di Hakimi è solo la prima operazione di rafforzamento dell’Inter per la prossima stagione. Il club nerazzurro ha nel mirino anche il giovane centrocampista del Brescia, stasera avversario a San Siro, Sandro Tonali.

 “L’Inter ha preso Hakimi ed è prontissima a dare a Conte un altro giovane big. Sandro Tonali, sul solco della nuova filosofia di Suning che punta sul made in Italy. La dirigenza nerazzurra ha in tasca un assegno da 30 milioni più 5 di bonus e aspetta di trattare con il presidente del Brescia Cellino (che per adesso ne vuole 50). Nel frattempo, continuerà ad avere gli occhi puntati su Sandro e oggi lo seguirà con un’attenzione molto particolare. Perché l’obiettivo numero uno del mercato inizierà a prendere le misure di San Siro di fronte a Barella. Nella sfida tra i due mediani dell’Inter di domani. Il cagliaritano dell’Inter è diventato in fretta una colonna della Nazionale, il lodigiano del Brescia ha debuttato in azzurro senza timori e si candida a essere un pezzo importante molto a lungo. Insomma, Barella ha aperto una strada e Tonali vuole percorrerla, anche all’Inter”, spiega La Gazzetta dello Sport.

“Il percorso intrapreso da Nicolò intriga Tonali, che vede anche per sé un ingresso in un top club come l’Inter molto simile a quello dell’ex Cagliari. All’andata di fronte ai nerazzurri è stato il migliore, dominando il centrocampo e dando risposte di altissimo livello sia davanti sia in copertura. E quella sera di Brescia è servita a spingere ancora di più Suning sulle sue tracce, sfidando la Juve nell’ennesimo duello di mercato. D’altronde Sandro è il prototipo del mediano iper-moderno. Passato da nuovo Pirlo a nuovo Gattuso-De Rossi, ha una capacità di creare, anche su palla inattiva, fuori dal comune. Questa è una delle caratteristiche che piace di più all’Inter, che ha bisogno di un giocatore così e stasera spera di evitare qualche brutto scherzo da Sandro”, aggiunge il quotidiano.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy