GdS – Borja ha conquistato Conte e si è preso un altro anno di Inter. Ora è davanti a Eriksen

Lo spagnolo sembra non dover rientrare nel progetto dell’Inter, ma col lavoro si è guadagnato uno spazio importante

di Andrea Della Sala, @dellas8427

Ieri Conte ha schierato ancora una volta titolare Borja Valero sulla trequarti, preferendolo a Eriksen entrato poi nei minuti finali della gara. Lo spagnolo, ai margini a inizio stagione, è riuscito a ritagliarsi uno spazio importante e anche il tecnico dei nerazzurri lo ha indicato come un esempio da seguire. 

“In mezzo al campo, da trequartista più avanzato, in copertura. Un giocatore duttile che giorno dopo giorno di sta meritando la riconferma. Già, perché il destino dell’ex Fiorentina sembrava segnato: contratto in scadenza il 30 giugno 2020, poca fiducia attorno a sé, una sfilza di panchine. Era questa la fotografia di inizio stagione. Poi, piano piano tutto è cambiato”, spiega Gazzetta.it.

“L’allenatore nerazzurro non regala nulla, Borja Valero si è meritato tutto. Passando da sicuro esubero a quasi certa conferma: l’Inter a fine stagione non lo lascerà andare e gli proporrà un altro anno ad Appiano, magari con meno spazio ma con un ruolo nello spogliatoio sempre importante. Quest’anno Borja ha collezionato 25 presenze, segnando 3 gol. Dopo il lockdown, con tante partite ravvicinate, il suo utilizzo si è impennato. Ma soprattutto nella gerarchia nerazzurra oggi è lui a precedere Eriksen, trasformatosi in alternativa che oltretutto non sempre convince. Borja, invece, è un portafortuna che serve e che soprattutto fa bene quello che serve all’Inter: insomma, il danese ex Tottenham se vuole diventare essenziale nel gioco di Conte deve guardare proprio allo spagnolo. Forse proprio per questo Antonio lo elogia così spesso”, aggiunge il portale sportivo.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy