Conte: “Ci sta mancando l’istinto killer. Statistiche? Tanti con l’Inter vedono sempre e solo…”

Le parole di Antonio a Inter TV

di Sabine Bertagna, @SBertagna

Antonio Conte ai microfoni di Inter TV dopo il pareggio contro l’Atalanta: “Lo sappiamo, ha acquistato una credibilità importante anche a livello internazionale. Oggi l’Atalanta deve parlare di un’Inter tosta sotto tutti i punti di vista, penso che meritassimo qualcosa in più. Abbiamo avuto l’occasione per chiudere il match. Sicuramente in questo periodo ci sta mancando un po’ l’istinto killer per ammazzare – in senso sportivo – gli avversari. Abbiamo avuto le occasioni, abbiamo concesso pochissimo all’Atalanta. C’è da recuperare e riposare. Abbiamo recuperato tutti quanti i giocatori. Siamo partiti con 6 positivi al virus e tre infortunati, poi si sono aggiunti altri due positivi. Tanti ragazzi hanno dovuto giocare più del normale e qualche volta c’è stato un affaticamento come è accaduto a Romelu e a qualcun altro. Speriamo che dalla Nazionale tornino tutti quanti in buone condizioni. Da qui a Natale ci sarà necessità di fare rotazioni. La sosta arriva per tuti nel momento giusto. Sette partite in venti giorni, in queste sette partite ci siamo giocato il girone di andata di CL. Tutte partite tirate e contro squadre importanti. Adesso il mio augurio è che i ragazzi tornino sani dalle nazionali. Ci sarà da affrontare una partita ogni tre giorni”.

Step per la vittoria: “Cosa manca? C’è un aspetto che tanti non stanno considerando. Sono arrivati alcuni giocatori nuovi, alcuni sono tornati da esperienze in altre squadre (4 per la precisione), abbiamo avuto pochissimo tempo per lavorare. L’anno scorso, qui a Bergamo avevamo trovato una compattezza e una quadratura nella gestione del risultato. Adesso c’è da lavorare e da adattare le caratteristiche di tanti giocatori soprattutto gli esterni e i centrocampisti. Tranne Gagliardini tutti i centrocampisti sono più offensivi e sugli esterni sono arrivate due ali. C’è da adattare questa situazione e trovare il giusto equilibrio. La squadra ha fatto molto bene contro una squadra forte. Sfortuna? Le ho viste le statistiche, ce le ho tutte. Se le vai a guardare dall’inizio compresa la CL vede una squadra di fase offensiva e indice di pericolosità è quella che ce l’ha più alta. Spesso questo non viene tradotto in gol e a livello difensivo quando ci tirano ci fanno gol. Non ne voglio parlare se no sembra che uno voglia vedere il bicchiere mezzo pieno. vedo che tanti altri per l’Inter vedono solo il bicchiere mezzo vuoto senza vedere che fanno due tiri e fanno due gol”.

(Inter TV)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy