Inter, dirigenza stufa degli attacchi di Conte. Per Allegri pronto un biennale? Occhio al Psg

Il rapporto tra l’Inter e il tecnico è divorato dalla stanchezza, in caso di separazione c’è Allegri che aspetta una chiamata

di Andrea Della Sala, @dellas8427

Non ci sarà rottura tra l’Inter e Antonio Conte, nell’incontro il presidente Zhang tenterà un’impossibile mediazione, ma la strada sembra ormai segnata.

“Stanchezza reciproca nel rapporto che certo non facilita la convivenza. Quella di Conte, che si è sentito protetto in questa stagione ad Appiano solo da Lele Oriali (destinato a lasciare in caso di addio di Antonio), oltre che tradito anche dalle voci uscite, ormai più di un mese fa, su Allegri. Ma pure la stanchezza del gruppo dirigenziale, attaccato pubblicamente a più riprese e scettico sul fatto che un’eventuale tregua oggi possa rivelarsi risolutiva”, spiega La Gazzetta dello Sport.

“Ci vuole coraggio, da qualsiasi parte la si legga, a sciogliere un equipaggio che ha navigato in acque sicure per tutta la stagione, dopo le tempeste degli anni passati. Se poi questo coraggio alla fine in qualche modo comparirà, basterà comporre il numero di telefono di Allegri, ora in vacanza a San Cassiano, in Val Badia. Che una chiamata “rischia” di riceverla anche dal Psg, ieri sconfitto in finale di Champions dal Bayern. Magari qualcuno da Milano l’avrà già fatto – si sussurra di un biennale da 7 milioni a stagione già pronto -, ma non cercate in giro conferme: non le avrete”, sottolinea il quotidiano.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy