Gagliardini: “L’Inter mi sta dando tanto. Sono cresciuto e maturato da quando sono arrivato”

Gagliardini: “L’Inter mi sta dando tanto. Sono cresciuto e maturato da quando sono arrivato”

Il centrocampista dell’Inter Roberto Gagliardini ha parlato dei suoi hobby, della sua famiglia e anche della sua esperienza all’Inter

di Andrea Della Sala, @dellas8427

Intervistato da Inter Tv, il centrocampista dell’Inter Roberto Gagliardini ha parlato dei suoi hobby, della sua famiglia e anche della sua esperienza all’Inter:

BERGAMO“La polenta mi piace molto, a Bergamo è tradizione mangiarla, è un ottimo piatto. I casoncelli sono un’altra specialità, mio piatto preferito le lasagne, ma sono una buona forchetta. Non so cucinare. Bergamo sono cresciuto, ci è nato mio figlio, è una città a cui sono molto legato, gli devo molto”.

POLENTA – “Il gesto della polenta dopo i gol? E’ una coincidenza. Quando sono arrivato all’Inter, dopo un po’ di partite il gol non era ancora arrivato. Poi, sono stato da Cattelan, che mi ha detto ‘Devi scegliere un’esultanza, altrimenti non segnerai finché non ce l’avrai’. Allora io ho scelto quella della polenta, e guarda caso la giornata dopo a Cagliari ho segnato il primo gol con l’Inter“.

PASSIONI“Harry Potter mi piace. Un Natale mi regalarono il dvd del film. Sono stato anche in America agli Universal Studios a vedere lo scenario di Harry Potter. Incantesimo? Mi ritengo fortunato, non ho bisogno di grandi magie. La mia compagna ha la passione per i cavalli, aveva un cavallo prima che ci conoscessimo. Grazie a lei mi sono affezionato al mondo degli animali. Abbiamo un gran rapporto, abbiamo avuto un figlio, siamo felicissimi e abbiamo anche due bassotti. Mia madre si era trasferita a Trapani e le mie vacanze estive erano lì, posti stupendi, mare bellissimo e tanti amici e cugini. Sono stato due anni fa e ci stiamo pensando per questa estate”.

SCHERZO – “Ho subito uno scherzo cattivo, stavamo aspettando Tommaso e Nicole era ancora in cinta. Mi avevano fatto credere che Tommaso poteva avere qualche problemino per causa dei cani che vivevano con Nicole. Per fortuna era uno scherzo, era il giorno prima del derby che poi abbiamo vinto. I cani sono fondamentali nella mia vita, trasmettono serenità e tranquillità, sono come altri due figli. Ora si sta creando anche il rapporto con Tommaso”. 

INTER“Genoa? Vittima realizzativa importante, mi porta bene. È stata la squadra contro cui esordito e poi gli ho fatto 5 gol. Nell’ultima venivo da un infortunio ed eravamo in emergenza, ho dovuto stringere i denti. L’esperienza all’Inter mi sta dando tanto. All’arrivo tante emozioni, penso di essere maturato molto e di aver immagazzinato tanta esperienza. Sono cresciuto da quando sono arrivato qua. Duracell soprannome che mi diede mio padre perché ero sempre attivo. Io e mio fratello ero sempre in movimento”. 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy