Il coronavirus fa ombra sul derby. L’Inter spera di riavere Bastoni. Difficoltà con i rientri

I nerazzurri che hanno lavorato con le rispettive Nazionali rientreranno tra oggi e domani ma Conte potrà allenarli una sola volta

di Eva A. Provenzano, @EvaAProvenzano

Inutile girarci troppo attorno. Sarà un derby anomalo perché il coronavirus ha deciso di avvolgerlo con i suoi tentacoli. Dopo i cinque casi all’Inter ieri è risultato positivo Bonera, assistente di Pioli e membro dello staff tecnico rossonero. Nonostante questo, il club non è isolamento fiduciario perché tutti sono stati sottoposti al tampone. Il Corriere dello Sport sottolinea che ieri i giocatori rimasti con Conte alla Pinetina (Handanovic, Padelli, Darmian e Ranocchia) sono tornati a casa come altri componenti del gruppo squadra, ma sono in isolamento fiduciario, possono solo tornare a casa e allenarsi. Altri componenti del gruppo squadra invece sono rimasti a dormire nell’hotel del centro sportivo Suning.

Getty Images

L’allenatore nerazzurro spera di recuperare Bastoni: sono passati dieci giorni da quando è risultato positivo al Covid. Sarà sottoposto a tampone e se si sarà negativizzato sabato potrebbe andare in panchina. O esserci per la prima gara in Champions di questa stagione. Gagliardini e Nainggolan faranno il tampone a inizio settimana mentre Skriniar deve attendere l’ok delle autorità slovacche per tornare in Italia.

A preoccupare sono i rientri dei Nazionali. Oggi dovrebbero intanto tornare Pinamonti, Hakimi, e forse anche Brozovic che è squalificato con la Croazia. Le difficoltà più grosse ce l’hanno i sudamericani.

Getty Images

Conte potrà fare solo allenare la sua squadra solo venerdì e la sgambata di sabato mattina “però, tutti saranno sottoposti a test molecolari e porteranno l’esito dei tamponi fatti con le rispettive nazionali”. 

(Fonte: Corriere dello Sport)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy