Gds – L’Inter e il tetto degli ingaggi: scelta responsabile da imitare. Si può essere grandi…

Il commento del giornalista sulla scelta del club nerazzurri di abbassare il tetto ingaggi

di Gianni Pampinella

Dalle colonne della Gazzetta dello Sport, Alessandro Vocalelli commenta le linee guida emerse dal summit tra Conte, la dirigenza nerazzurra e il presidente Steven Zhang.

“Un discorso chiaro, responsabile, che non vuol dire assolutamente rinunciare al traguardo sportivo né sottrarsi a eventuali opportunità di mercato. Solo che prima di comprare è indispensabile vendere, evitando uscite fuori controllo. Un concetto più che condivisibile e che traccia una strada. Già, perché iniziative così possono fare scuola davvero”.

Getty Images

“L’Inter ha dato una risposta comprensibile, così come d’altronde sta succedendo anche nel resto d’Europa. Insomma, una presa di coscienza che può allargarsi a macchia d’olio. Senza che questo voglia dire minore spettacolo o, come detto, minore competitività. Si può essere grandi – e l’Inter è già una grandissima squadra – puntando al fuoriclasse quando è possibile, ma allo stesso tempo creando una rete fatta di idee, di intuizioni che parte dai giovani e si sviluppa nel segno dei buoni investimenti”. 

“Ora però bisogna ripartire da una situazione oggettivamente difficile in cui la pandemia ha fatto da acceleratore e in cui i club – come ha fatto l’Inter indicando la strada – devono dimostrare di voler invertire la marcia e rendere credibile la richiesta di aiuti di cui tanto si parla in questi giorni”.

(Gazzetta dello Sport)

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy