FC Inter 1908
I migliori video scelti dal nostro canale

primo piano

Inter, Lautaro ha un obiettivo: riuscire dove Icardi ha fallito. Rinnovo, pronte cifre da big

Getty Images

L'attaccante argentino guiderà l'attacco nerazzurro nella sfida di Coppa Italia contro la Juventus

Fabio Alampi

Vigilia di Coppa Italia per l'Inter, che affronta domani la Juventus nella gara di andata delle semifinali. Il peso dell'attacco nerazzurro, come ricorda Tuttosport, sarà sulle spalle di Lautaro Martinez: "In Coppa Italia ha segnato soltanto due gol, nel 6-2 al Benevento il13 gennaio 2019. Come biglietto da visita sarebbe un disastro se la firma in calce non fosse quella di Lautaro Martinez. L'uomo da 111 milioni di clausola che domani sera, in assenza di Romelu Lukaku (squalificato dopo la rissa con Ibrahimovic nel derby) sarà centro di gravità dell'attacco nerazzurro contro la Juve".

Getty Images

RINNOVO - "Discorsi, quelli legati alla trattativa con il Barça, che sembrano oggi preistoria, considerato che sabato, dopo il gol con il Benevento, è stato lo stesso Lautaro a benedire il rinnovo che verrà firmato a febbraio quando Beto Yaque e Rolando Zarate - i suoi procuratori - torneranno a Milano per ratificare gli accordi presi nei tre incontri avuti con Marotta, Ausilio e Baccin da metà gennaio in poi: «Stiamo cercando di chiudere - ha sottolineato l'interessato - Io qui sto bene e tutti si comportano molto bene con me». Già e l'Inter riconoscerà il nuovo status dell'argentino, facendogli firmare un contratto con scadenza nel giugno 2024 da 5 milioni a stagione, bonus compresi".

Getty Images

MISSIONE - "L'ultimo, grande esponente dell'ArgentInter, è diventato centro di gravità del club e ha saputo raccogliere l'eredità lasciata da Icardi che ha salutato dopo aver segnato 124 reti in nerazzurro (ottavo posto nella classifica di ogni tempo). Lautaro, che ai tempi era amico e confidente del capitano, vuole però riuscire là dove Icardi ha fallito: vincere un trofeo a Milano. Maurito, prima che gli togliessero la fascia di capitano favorendo il suo esilio (comunque dorato) al Psg, era solito dire che non avrebbe lasciato l'Inter finché non avesse vinto qualcosa. Gli eventi gli hanno dato torto e ora la missione è sulle spalle del suo delfino".

tutte le notizie di

Potresti esserti perso