Calendario e cambi continui, tutta la rabbia di Conte: nessuno penalizzato come l’Inter

Calendario e cambi continui, tutta la rabbia di Conte: nessuno penalizzato come l’Inter

Il tecnico nerazzurro ha voglia di tornare in campo

di Fabio Alampi, @FabioAlampi
Antonio Conte

La lunga sosta forzata dell’Inter si avvia verso la conclusione: i nerazzurri torneranno a giocare domenica sera, a partire dal recupero della gara contro la Juventus. Una situazione che, fra calendario continuamente modificato (e ora più che mai “intasato”) e continui cambia di programma ha gravemente innervosito Antonio Conte. Così scrive Tuttosport:

Adesso si vede la fine del tunnel, anche se per far sbollire la rabbia, conoscendo il carattere di Antonio Conte, servirà qualche giorno in più e, magari, una vittoria di quelle pesanti. L’Inter è stata senza dubbio la squadra maggiormente penalizzata nelle ultime due settimane, non fosse altro perché sono state tre le gare saltate dai nerazzurri – Inter-Sampdoria, Juve-Inter e Napoli-Inter di Coppa Italia -, mentre la sfida di ritorno dei sedicesimi di finale di Europa League contro il Ludogorets è stata disputata a porte chiuse, togliendo così alla società un incasso comunque non secondario. Nessuna squadra in Italia, dal 23-24 febbraio, ha avuto questo percorso. Inevitabile che queste condizioni di incertezza abbiano creato grossi disagi al tecnico salentino e al suo staff, visto che dal ritorno dalla trasferta in Bulgaria, venerdì 21 febbraio, l’Inter ha dovuto preparare quattro gare differenti, giocandone però solo una“.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy