“Arbitro donna uno schifo”: giornalista juventino Vessicchio radiato. Insultò anche Ronaldo e l’Inter

“Arbitro donna uno schifo”: giornalista juventino Vessicchio radiato. Insultò anche Ronaldo e l’Inter

L’Ordine dei giornalisti della Campania ha radiato il giornalista protagonista di insulti sessi contro una guardalinee

di Redazione1908

L’Ordine dei giornalisti della Campania, con una nota, ha comunicato che «il Consiglio di disciplina territoriale, dopo approfondita istruttoria, come previsto dalla Legge, ha provveduto a radiare dall’Albo il giornalista pubblicista Sergio Vessicchio».

«In precedenza lo stesso Vessicchio era già stato sospeso dall’Albo. La decisione è stata notificata anche al Procuratore generale della Corte d’Appello di Napoli».

La decisione è relativa allo scorso marzo, quando Vessicchio, durante la telecronaca di Agropoli-Sant’Angelo, commentò così la presenza di una guardalinee donna:

“Prego la regia di seguire l’assistente donna, è una cosa inguardabile. E’ uno schifo vedere le donne che vengono a fare gli arbitri in un campionato dove le società spendono centinaia di migliaia di euro ed è una barzelletta della Federazione questa. Eccola, Annalisa Moccia di Nola, una cosa impresentabile per un campo di calcio”.

Questa frase portò il presidente dell’Aia, Marcello Nicchi, a denunciare il giornalista, che venne sospeso immediatamente dall’Ordine e licenziato da una tv dove lavorava.

Vessicchio, tifoso juventino, finì nella bufera anche per le offese contro Ronaldo il Fenomeno e l’Inter contenute in un suo articolo.

 

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy