Bergomi: “Rinvii? Inter penalizzata. Su Eriksen penso questo. Conte? Ricordiamoci…”

Bergomi: “Rinvii? Inter penalizzata. Su Eriksen penso questo. Conte? Ricordiamoci…”

L’ex capitano nerazzurro parla del big match in programma domenica

di Gianni Pampinella

Intervistato da Calciotoday.it, Beppe Bergomi parla di Juventus-Inter. Il match si giocherà a porte chiuse, un fattore che per l’ex capitano nerazzurro può condizionare le due squadre: “Indubbiamente giocare senza pubblico condiziona. Bisogna capire come reagiranno i giocatori, sicuramente la Juventus viene penalizzata visto che allo Stadium ha costruito il suo fortino. Sono partite che comunque ti danno la carica. Spero di vedere una gara intensa”. Bergomi parla poi dell’inserimento di Eriksen: “Nel 3-5-2 di Conte non è facilmente inseribile un giocatore con le sue caratteristiche: lui ha due buoni piedi, è bravo a smarcarsi alle spalle del centrocampista, ha un buon tiro, fa gli assist, ma non ci si può aspettare intensità, recupero della palla e inserimento. Eriksen bisogna avvicinarlo alla porta, mi chiedo però se l’Inter sia in grado di stravolgere il suo schema tattico. Serve tempo per capirlo”.

CONTE –  “Antonio non ha obblighi sotto questo profilo, ricordiamoci da dove è partito e di quanto abbia ridotto il gap dalla Juve. Peraltro se domani perde il Derby d’Italia secondo me è fuori dalla lotta. Questa situazione dei rinvii  sta penalizzando fortemente l’Inter rispetto alle sue rivali”.  

LOTTA SCUDETTO – “La favorita? Oggi per me è la Lazio. I biancocelesti giocano meglio di tutti, hanno tre soluzioni: possono agire in ampiezza, tra le linee e all’occorrenza palla lunga e alta per Milinkovic. In mezz’ora riescono a mettere il risultato al sicuro come contro il Bologna, cosa che in questo momento non sono in grado di fare Juve e Inter“.

(calciotoday.it)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy