CorSera sull’Inter: “Attacco top, Lautaro ritrovato ma la difesa è da registrare. E Vidal…”

L’analisi del quotidiano sui nerazzurri

di Matteo Pifferi, @Pifferii

“Otto vittorie consecutive sono sufficienti per smontare pregiudizi e mostrare punti di forza. Non sono bastate però per prendersi il primo posto e distendere un ambiente costretto sempre a fare i conti con qualche preoccupazione”. Apre così l’articolo del Corriere della Sera in merito al rendimento molto convincente dell’Inter, anche se il quotidiano annota qualche spunto di riflessione e dei nodi da sciogliere.

TOP – Conte ha ritrovato un grande Lautaro, già decisivo a Verona ma decisamente on fire come dimostrato dalla tripletta rifilata al Crotone. “Domani a Genova contro la Samp dovrà dare prova di maturità. L’attacco nerazzurro sarà tutto sulle sue spalle. Con un gol di Lautaro (a quota nove reti in questo campionato, Lukaku è a 12), l’Inter potrebbe avere due giocatori in doppia cifra dopo 16 gare di serie A per la prima volta dal 1958-59 (Angelillo e Firmani)”, evidenzia il CorSera che apre alla possibilità che Lukaku non sia della partita contro la Samp: Conte non vorrebbe rischiarlo e per questo si vuole optare per la prudenza e per questo c’è Sanchez che scalpita, con il cileno favorito su Perisic.

DIFESA E VIDAL – “Se l’attacco è il punto di forza, la difesa è il reparto da registrare”, evidenzia il Corriere della Sera che rimarca come finora solo tre volte in campionato l’Inter sia riuscita a tenere la porta inviolata, una tendenza inusuale per una squadra che un anno fa fu la miglior difesa d’Italia. E poi c’è la questione Vidal. “Su di lui ha scommesso Conte e il tecnico è stato piuttosto ruvido con il cileno dopo il successo sul Crotone”, commenta il quotidiano che si aspetta un cambio di passo dal cileno soprattutto negli scontri diretti.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy