FC Inter 1908
I migliori video scelti dal nostro canale

ultimora

Lukaku, con e senza di lui sono due Inter diverse. I dati parlano chiaro: tutti i numeri

Getty Images

L'impatto del centravanti belga sulle partite è sotto gli occhi di tutti: e quando Big Rom non c'è, tutta l'Inter fa fatica

Marco Astori

Antonio Conte può sorridere: stasera torna Romelu Lukaku. Il centravanti belga, assente per squalifica contro la Juventus, sarà al centro dell'attacco contro la Fiorentina, sfida mai semplice per i nerazzurri. La Gazzetta dello Sport ha analizzato così il rendimento del numero 9: "Ciò che colpisce è l’incredibile differenza di rendimento dell’Inter nel suo insieme. Lukaku non solo migliora la fase offensiva, ma fa crescere in modo esponenziale anche la fase difensiva. Romelu è così, trascinatore in tutto: il lavoro sporco, il sacrificio, la pressione ultra offensiva, la capacità di tenere il pallone lontano dalla propria area e di far respirare la squadra con accelerazioni in solitaria rendono la presenza di Lukaku imprescindibile per Conte.

Getty Images

In questa stagione l’Inter ha vinto il 61,50 per cento delle partite in cui ha avuto a disposizione il centravanti belga, con una media punti di 2,1 a partita. Come detto, senza di lui non è mai riuscita a vincere e la media punti crolla (0,3), mentre l’influenza dei gol segnati è tangibile: 2,2 a partita contro l’1,7. Ma sono i gol subiti a balzare nell’occhio: quando non c’è Lukaku, l’Inter prende 2,3 reti di media, al contrario la sua presenza dimezza il dato (1,1). Insomma, è il segreto di Pulcinella, ma è chiaro che esistano due Inter e quella che punta al titolo non può prescindere dall’impatto devastante del suo numero 9", si legge.

tutte le notizie di

Potresti esserti perso