Sconcerti: “Champions-Europeo? Se si continua, sono dei pazzi. Propongo Euro 2020 a dicembre”

Sconcerti: “Champions-Europeo? Se si continua, sono dei pazzi. Propongo Euro 2020 a dicembre”

Così Sconcerti su Juventus-Inter e l’emergenza coronavirus

di Marco Macca, @macca_marco

Intervenuto ai microfoni di TMW Radio, Mario Sconcerti ha detto la sua sulla grande emergenza che sta devastando l’Italia e il mondo, quella del coronvirus. Un disastro che sta mettendo a soqquadro anche lo sport e in particolare il calcio. Ecco le parole del giornalista:

CORONAVIRUS – “La certezza è che il virus finirà, morirà a un certo punto, ma soltanto quando non ci sarà più nessun altro caso al mondo. Non possiamo pensare che sia un problema di una settimana, che vuoi fare il 3 aprile? Mi sembra chiaro non ci saranno Champions ed Europeo, che sono anche itineranti. Chi si prenderà la responsabilità? Se durante questa guerra l’Europa non viene a soccorrermi, non mi interessa, non la voglio più. La posta in palio adesso, oltre alla vita di tanti, è la fiducia nell’Europa. Sono contento di come l’Italia sta agendo, il virus costringe a pensare rapidamente. Tra una settimana sarà un altro mondo“.

JUVE-INTER – “Juve-Inter è stata una grande bella partita, me la sono gustata di più perché non c’era il pubblico. È stato un match chiaro, l’ho studiato mossa per mossa con la tranquillità che si ha quando si legge un libro. È una notazione di margine questa, non un invito a giocare sempre a porte chiuse. Mentre mi sono annoiato nel vedere il Milan contro il Genoa, che è diventata una squadra“.

SOLUZIONE PER L’EUROPEO – “L’Italia non può più prendere una decisione per conto proprio, è una situazione internazionale. Non c’è alcuna evidenza che faccia pensare che il 3 aprile si possa ripartire. L’emergenza è globale, anche gli altri grandi paesi europei, come Spagna e Germania, avranno la nostra stessa situazione: sono solo in ritardo di una settimana. Ecco perché dico che non ci saranno né la Champions e nè l’Europeo, a meno che non ci siano dei pazzi che si prendano la responsabilità di farli giocare. Niente ci impedisce di prendere il mese dell’Europeo e spostarlo tra il 15 dicembre e il 15 gennaio, nello stesso periodo nel quale si giocheranno i Mondiali“.

(Fonte: TMW Radio)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy