ultimora

Tardelli: “Conte-Agnelli? Per una volta chiedano scusa. Un grazie a Pirlo”

Degli episodi accaduti durante e dopo la gara di Torino, ha parlato l'ex centrocampista di Inter e Juve Marco Tardelli a La Stampa

Andrea Della Sala

La prossima settimana, dopo Lukaku, la Procura Federale ascolterà il tecnico dell'Inter Conte per quanto avvenuto allo Juventus Stadium. Degli episodi accaduti durante e dopo la gara di Torino, ha parlato l'ex centrocampista di Inter e Juve Marco Tardelli a La Stampa:

Getty Images

"Giocatori che urlano contro l’allenatore avversario, dimenticandosi il passato, dirigenti che si insultano con frasi pesanti, un allenatore che fa gestacci e, ciliegina sulla torta, un presidente che a fine gara scende le scale della tribuna insultando, sembra, l’allenatore avversario, suo compagno di viaggio per diversi anni. Mi piacerebbe tanto che si rivedessero, riuscendo a capire il danno che in questo modo fanno al calcio. Che per una volta avessero la forza di chiedere scusa agli sportivi ed allo Sport. Scusarsi non è segno di debolezza, al contrario, di forza. Insultarsi è segno di arroganza e maleducazione, nonché un pessimo esempio per i nostri giovani. Non servono giudici sportivi per verificare l’accaduto e comminare sanzioni più o meno pesanti, ma soltanto un grande Specchio davanti al quale non puoi né minimizzare né mentire. In mezzo a questo scempio gli unici vincitori sono stati i giocatori in campo, che con il loro comportamento hanno rispettato i valori dello sport. Ed un grazie vorrei dedicarlo ad Andrea Pirlo per la sua pacatezza, mai sopra le righe, mai irrispettoso nei confronti della classe arbitrale, che gli ha conquistato la credibilità che merita. Speriamo in loro come educatori di tutti gli altri".

tutte le notizie di

Potresti esserti perso