Inter, il jolly Young ha convinto tutti: l’età non pesa, è già un pilastro di Conte

Inter, il jolly Young ha convinto tutti: l’età non pesa, è già un pilastro di Conte

L’inglese ha iniziato al meglio la sua avventura in nerazzurro

di Marco Macca, @macca_marco

Se c’è un acquisto di gennaio (aspettando Eriksen) che ha decisamente soddisfatto società, tifosi e Conte, beh, quello è sicuramente Ashley Young. L’inglese, ex Manchester United, è subito entrato nelle idee e negli schemi dell’allenatore nerazzurro, divenendo di fatto subito un titolare della squadra dal debutto a San Siro contro il Cagliari in poi.

La voglia di giocarsi qualcosa di importante c’è, già da questa stagione. Ma, visto il contratto in scadenza nella prossima stagione, Young proverà anche l’anno prossimo a vincere trofei in nerazzurro. A quasi 35 anni, l’ex Red Devils non sembra affatto risentire del passare del tempo: la gamba gira, la fascia è diventata ben presto il suo territorio. E Conte sa di poter contare su un jolly incredibilmente importante, al di là di quelli che saranno gli investimenti nerazzurri sul prossimo mercato. Scrive il Corriere dello Sport:

Young ha debuttato contro il Cagliari in campionato e da lì in poi non è più uscito (…). I suoi 36 anni? Al momento, non sembra assolutamente dimostrarli, nel senso che la gamba gira a dovere e la fatica non si fa sentire. Del resto è proprio Conte che lo ha voluto, memore degli incroci in Premier League quando allenava il Chelsea. Young ha le caratteristiche che voleva per un esterno a tutta fascia, con in più la duttilità di poter agire senza problemi sia a sinistra sia a destra“.

(Fonte: Corriere dello Sport)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy