FC Inter 1908
I migliori video scelti dal nostro canale

ultimora

Zenga incontra i figli in tv: “Voglio ricostruire un rapporto con voi”. Loro: “Si può”

L'ex portiere dell'Inter ha avuto un confronto in tv con i due figli nati dal matrimonio con Roberta Termali

Eva A. Provenzano

Un nuovo confronto con i figli. Questa volta, WalterZenga si è confrontato con i due figli, Nicolò e Andrea che è ancora nella casa del Grande Fratello Vip. Si è collegato da Dubai dove ormai vive da tempo e ha spiegato: «Voglio questo incontro con i miei figli ma non in tv. I problemi devono essere sempre risolti. La TV amplifica le cose. Sono apparso troppo freddo al primo incontro? C'erano delle cose che andavano comunque rispettate per via del Covid19. Non volevo far trasparire una situazione mielosa il passato non si può recuperare. Non si trovano stesse cose e stesse situazioni. Il presente si cerca di vivere in maniera positiva per costruire poi il futuro». 

«Con Nicolò mi sono visto spesso in questi anni. Un padre non divide mai il bene tra i suoi figli ma moltiplica sempre. Poi ci sono circostanze che non ti permettono di avere contatti quotidiani. Come Nicolò è impegnato con il suo lavoro per la sua azienda, lo sono anche io. Il lavoro dell'allenatore mi ha portato in giro per il mondo, ma questa non è una scusante. Ci siamo visti al matrimonio del fratello maggiore e nel 2017 quando allenavo negli Emirati Arabi», ha detto l'allenatore.

«In tv non si deve parlare di cose private, il primo incontro doveva essere più caldo, volevo dare una pacca a mio figlio o un abbraccio. Avrei voluto coccolarlo quando piangeva nel confessionale. A me non serviva il GF per sapere che i miei figli hanno avuto un grande rapporto tra loro, ci mancherebbe che io non sapessi molto di loro. È stato bello vedere come dipendono l'uno dall'altro. Andrea mi somiglia di più come carattere. Anche nella decisione di non voler parlare più con me mi somiglia», ha spiegato il tecnico a Signorini.

Confronto con i due figli

Il figlio di Zenga, concorrente del programma di Canale 5, ha incontrato nella casa il fratello Nicolò. E hanno parlato in collegamento con loro padre. «Ho letto l'intervista e mi ha fatto piacere», ha esordito il figlio. «Andrea, avrei voluto abbracciarti - ha esordito Walter - il passato dobbiamo lasciarlo indietro. Dobbiamo pensare a quello che c'è oggi. Cercare di fare le cose come devono essere fatte. Stai facendo un bel percorso e sono orgoglioso di quanto stai facendo. Mi hai detto una cosa che è bella dicendomi di parlare con Nicolò, sai che ho avuto un rapporto diverso con lui. Lui ha conosciuto Samira e Walter Jr (che nel corso della puntata gli ha anche mandato un messaggio per invitarlo a Dubai.ndr)  più di te. La nostra è una famiglia molto allargata. Il problema fondamentale è sempre lo stesso, non si deve parlare del passato. Quando volete casa mia è casa vostra. Parliamo del presente, di un rapporto nuovo. Non mi interessa nulla di quello che è stato o poteva essere con il libro».

Il figlio maggiore Nicolò ha replicato: «Ci sono colpe da tutte le parti. Papà, se ti ho offeso ti chiedo scusa, ma forse puoi aver sottovalutato la mia sofferenza, quella che mi ha portato a fare certe cose. Ma se vogliamo andare avanti, troviamo una linea a parlare da adesso in poi, spero di poter prendere spunto da quanto succedendo in questi giorni per ricominciare da zero».

«Vi ripeto che casa mia è casa vostra. Quando uscirà Andrea dal programma, gli auguro il più tardi possibile, ci sentiamo e ci organizziamo. Dove volete voi, l'importante non è il luogo, l'importante è incontrarsi», ha ridetto Zenga. Andrea suo figlio gli ha spiegato: «Va bene dirci venite quando volete, ma bisogna interessarsi di più. Senza rinfacciarsi nulla. In questo momento è normale che non sentiamo casa tua come se fosse nostra. In questo momento dovresti capirci ed essere più sensibile. Partiamo da zero, ma serve che tu ci faccia sentire come a casa nostra, ho visto poca sensibilità verso quello che pensiamo».

La strada per ricominciare

«Cosa vuol dire questo? Ho detto ci incontriamo. Cosa devo dire di più, dimmi?», ha replicato l'ex portiere. È intervenuto Nicolò per spiegare: «Il riassunto è che è importante conoscersi e serve interesse per quello che siamo. Magari ci siamo visti a casa tua ma per come mi sono posto io o tu sei posto tu non siamo riusciti a sentirci a casa nostra. Apprezzo che sia stato colto il desiderio che ci fossimo entrambi in questo incontro. Penso che la strada sia in salita ma ora una strada c'è».

«Sapete bene che non sono uno da parole dolci tanto per dirle. Ripeto, un padre non divide il bene tra i suoi figli, lo moltiplica. Questa è una cosa che dovrebbero ricordare. Io ero comunque sangue di mio padre anche quando è andato da un'altra parte. C'è un grande amore sempre, anche se ci sono state delle cose, delle incomprensioni, si riparte. Io li capisco i miei figli ed è giusto sottolineare che bisogna ritrovarsi. Se Andrea ritiene che io debba andare ad Osimo perché sia sereno nelle sue espressioni, io vado anche lì. Voglio ricostruire un rapporto con voi due. Non ho detto questa è casa tua in maniera imperativa, Andrea. Quando esci dalla casa del Gf Vip ci sentiamo e vengo a casa tua. La salita è faticosa, ma quando arrivi in cima il panorama è meravigliosa. Vi voglio bene a tutti e due. E lo sapete», ha detto ancora Walter Zenga.

«È stato molto carino, sono contento di come sia andata», ha concluso Andrea.

(Fonte: Canale 5)

tutte le notizie di

Potresti esserti perso