ESCLUSIVA ag. Karamoh: ‘4 kg di muscoli in più, adesso è un giocatore diverso e sul ruolo…”

Yann Karamoh punta a ritagliarsi uno spazio importante nella nuova Inter di Luciano Spalletti

A fine campionato lo hanno chiesto Bologna e Fiorentina, ma l’Inter non ha assolutamente voluto ascoltare offerte, convinta che quello che sta per iniziare possa essere l’anno di Yann Karamoh, che intanto ha iniziato nel migliore dei modi questo precampionato agli ordini di Luciano Spalletti. Esterno a destra ma all’occorrenza anche seconda punta (come accaduto a Nizza contro il Chelsea), l’ex Caen sta dimostrando di poter occupare diverse posizioni in campo e sempre con grande profitto, come conferma a FCINTER1908 il suo agente, Oscar Damiani: “Già in Francia ha giocato sia da esterno che da seconda punta o centravanti. Può interpretare più ruoli e sta migliorando anche grazie a Spalletti, che è fantastico nel dedicargli sempre molto tempo anche a fine allenamento, trattenendosi con lui per lunghe sedute di tiri in porta e tecnica individuale”.

Cresce in fretta Yann Karamoh, sia tatticamente che atleticamente. Gli occhi più attenti avranno senz’altro notato come il classe ’98 sia ancora più esplosivo rispetto allo scorso anno, ma anche più resistente assicura Damiani: “Adesso ha messo su almeno 4 chili, si sta completando dal punto di vista muscolare e i benefici si vedono sia sull’esplosività che sulla resistenza. Frutto del duro lavoro ad Appiano Gentile, anche per questo in futuro potrà occupare diversi ruoli e a Nizza da seconda punta ha regalato alcune belle giocate. Adesso gli manca solo un po’ di continuità in più in campo”.

Una continuità che sicuramente potrà dargli Spalletti, dato che il tecnico toscano ripete con costanza che l’Inter ha bisogno dei doppi ruoli per coprire al meglio tutte le competizioni. E sulle corsie laterali i nomi sono proprio quattro: Perisic e Politano da un lato e Candreva e Karamoh dall’altro. Intanto il ragazzo francese si allena per farsi trovare pronto, anche se in realtà tra i tifosi non sembra esserci alcun dubbio: dalle tribune i sostenitori nerazzurri evidenziano le sue giocate ad ogni tocco di palla, un’ovazione per ogni scatto. Sintomo di come stia crescendo la considerazione attorno a questo ragazzo, che Ausilio ha voluto a tutti i costi.

2 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. antonio - 2 anni fa

    Bene fa Spalletti , effettivamente è un pò carente nel tiro e davanti alla porta . Anche con il Lugano i due gol da un altro portiere sarebbero stati forse parati , necessità di più freddezza davanti nalla porta , in modo di mirare con calma fuori dalla portata del portiere . In più deve migliorare nel calciare , che attualmente fa solo d’ interno piede .

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. user-13968579 - 2 anni fa

    Puntiamo su karamoh e un grande..

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy