Tite, senti che dicevi nel 2012: “Neymar simulatore, cade e rotola. Pessimo esempio per mio figlio”

Il ct del Brasile Tite difende Neymar dalle accuse di continue simulazioni. Ma nel 2012 la pensava molto diversamente

Ai Mondiali il caso più scottante resta quello dei continui “tuffi” di Neymar, ormai diventati virali anche con meme e video creati sul web. Il ct del Brasile Tite, però, ha sempre difeso l’operato della sua stella, accusato da tutti gli avversari di accentuare continuamente i presunti falli ricevuti. Ma ora, in Brasile, spunta una vecchia intervista di Tite, datata 2012, in cui l’allenatore, all’epoca al Corinthians, lanciò un pesantissimo attacco proprio a Neymar, in quel periodo gioiello del Santos: “Vincere o perdere è parte del gioco. Ma simulare e cercare di trarre vantaggio da questo non è parte del gioco. Neymar è caduto, si è rotolato, poi quando Emerson è stato espulso si è subito alzato e stava benissimo. Questo è un pessimo esempio, è un pessimo esempio per i ragazzi, è un pessimo esempio per mio figlio, i giovani così penseranno che sia giusto cercare di trarre vantaggi da questi atteggiamenti”.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy