PAGELLE: Borja-Asamoah protagonisti a sorpresa. Nainggolan c’era? Lautaro è velenoso

PAGELLE: Borja-Asamoah protagonisti a sorpresa. Nainggolan c’era? Lautaro è velenoso

Le pagelle di Daniele Mari, direttore di Fcinter1908, su Inter-Roma

di Daniele Mari, @fcin1908it

HANDANOVIC 6,5: Il tiro di El Shaarawy è un’autentica fucilata, per il resto la Roma è costantemente pericolosa ma mai impegnandolo veramente. Fino all’ultimo minuto, quando è grande su Kolarov

D’AMBROSIO 6,5: Mette ancora una volta il timbro su un gol importante. Ennesimo assist, stavolta per Perisic. E sfiora anche il gol personale pizzicando il palo. In difesa, invece, El Shaarawy e Kolarov gli creano diversi grattacapi

DE VRIJ 6: Dzeko gli fa vedere i sorci verdi nel primo tempo, poi piano piano prende le misure al bosniaco

SKRINIAR 6: Serata di sforzi extra per lo slovacco. Dzeko-El Shaarawy è coppia che non ammette minuti di relax, deve sudare sette camicie per arginarli

ASAMOAH 7: Serata importante per il ghanese. E’ un attaccante aggiunto, anche perché Perisic fa poco al di là del gol. Anche giocate preziose nella sua partita

BORJA VALERO 7: Non doveva nemmeno giocarla questa partita, lo fa egregiamente. Non perde mai la testa e dirige da par suo il centrocampo

VECINO 6: Arriva con discreta regolarità al limite dell’area, poi come spesso gli capita non sa che fare del pallone

POLITANO 6,5: Guizzi in quantità industriale. Come sempre. Dove pecca? In cross e tiro. Come sempre

NAINGGOLAN 5: Forse sente troppo la partita, di fatto non la gioca. Assente ingiustificato proprio nella serata più importante

PERISIC 6: Gioca una partita in linea con le ultime apparizioni. Cioè fa poco o nulla, tanto è vero che Spalletti decide di toglierlo. E lui segna esattamente un minuto prima del cambio. Salva l’Inter e la sua pagella

LAUTARO 6,5: Velenoso. Non gioca una partita memorabile ma alla fine ha creato quasi tutte le palle gol nerazzurre. Il palo di testa, il tiro al volo su cross di Vecino. Un continuo pericolo per la difesa giallorossa

ICARDI 6: Contribuisce più con il movimento che con i palloni toccati. Ma costringe la Roma ad abbassarsi nell’area di rigore, aprendo spazi come in occasione del gol di Perisic

JOAO MARIO 5: Ben posizionato, riceve subito un’infinità di palloni. E li sbaglia quasi tutti

KEITA SV

SPALLETTI 6: Un po’ di braccino quando toglie Lautaro per Joao Mario, sembra accontentarsi del pareggio invece di puntare al bottino pieno. La squadra lo recepisce e non forza. Era l’ennesima occasione di chiudere il discorso Champions, occasione nuovamente sprecata. Si può migliorare sulla fame da mettere in campo in queste occasioni.

7 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. user-14172305 - 1 mese fa

    possibile non riesca a far coesistere icardi e lautaro? j.mario …un disastro..Ma spalletti conosce solo il 4/2/3/1?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. user-13967443 - 1 mese fa

    2

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. user-14190447 - 1 mese fa

    che poca Inter

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. user-14091245 - 1 mese fa

    Ha tolto i migliori in campo? Apposto stiamo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. user-14247118 - 1 mese fa

    È scritto che Handa è stato grande su Kolarov,mi pare

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. user-14190447 - 1 mese fa

    spaletti Áncora una Volta , fa casino con i cambi ,
    per favore súbito conte

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. controviaggio - 1 mese fa

    Handanovič ha parato un tiro in caduta di Kolarov che era già dentro. Sfuggito?

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy