Ad Atalanta: “Il 7-1 ci fa crescere. Gagliardini all’Inter è un orgoglio”

Ad Atalanta: “Il 7-1 ci fa crescere. Gagliardini all’Inter è un orgoglio”

Il dirigente dei bergamaschi ha parlato della stagione e della cessione all’Inter di Gagliardini

Luca Percassi, amministratore delegato dell’Atalanta, ha parlato a Radio Anch’io lo Sport su Radio Uno: I 7 gol contro l’Inter sono stati cancellati? E’ una stagione talmente importante che una partita come quella ci può essere servita solo per farci crescere. E’ una stagione talmente importante che non può essere macchiata da quella partita, è solo un insegnamento. Credo che l’ambiente è maturo e ha capito un campionato straordinario perché è frutto dei tanti giovani che esordiscono e che vengono lanciati da Gasperini. Il nostro campionato ha senso nei numeri, ma siamo degli intrusi. Il nostro motivo di soddisfazione è quello di lanciare tanti giovani. E’ ovvio che è giusto vivere tutte le domeniche al massimo sapendo che comunque il campionato è straordinario. Se arriverà qualcosa in più di inaspettato sarebbe gradito per noi e per i nostri tifosi. Partecipare all’Europa League sarebbe straordinario.

La cessione di Gagliardini a gennaio? Nel nostro ruolo è ovvio che tutte le scelte che si fanno sono per il bene della società. Penso però che la nostra filosofia è sempre quella davanti a ogni cessione che è naturale per il nostro club visto le cifre di cui si parla, sostituiremo chi parte con acquisti all’altezza. La cosa più importante è vedere giocatori che lo sostituiscono all’altezza. Vedere lui che va all’Inter facendo così bene è un motivo di grande orgoglio perché è cresciuto nel nostro settore giovanile e dà soddisfazione a chi gli ha permesso di arrivare a questi traguardi.

Resistere alle richieste per Kessié e Gomez? E’ normale che ci siano tante richieste per loro. Però una squadra così giovane, come quella che è scesa in campo ieri, è inevitabile che attiri le attenzioni degli addetti ai lavori.

Kessié vicino alla Roma? Diciamo che è molto molto interessata perché vedono in lui un giocatore molto polivalente. Ci sta che una squadra così importante sia così interessante”.

-Gagliardini: “Derby? Si sente. Con il Torino abbiamo sbagliato troppo. In Nazionale…”

 

(Fonte: TMW)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy