Anche Gagliardini è umano: contro il Torino prima stecca. Con la Roma…

Anche Gagliardini è umano: contro il Torino prima stecca. Con la Roma…

La gara contro il Torino ha certificato che, anche Roberto Gagliardini può sbagliare una partita

di Riccardo Fusato, @FusatoRiccardo

La gara contro il Torino ha certificato che, anche Roberto Gagliardini può sbagliare una partita. Da quando è arrivato all’Inter, il centrocampista nerazzurro, non aveva sbagliato nulla. Da titolare, ha sempre avuto la sufficienza o qualcosa di più, pure quando la squadra magari non si è espressa in modo inappuntabile (vedi prestazione e voto in Atalanta-Udinese, finita 1-3, ma con Gagliardini comunque sufficiente). Una garanzia. Qualcuno pensava che il suo stato di grazia potesse appannarsi col passaggio all’altra nerazzurra lombarda, l’Inter. Invece Gagliardini ha sorpreso tutti: pure con la Beneamata il ragazzo non ha sbagliato una partita. Forse il momento peggiore, prima della gara di Torino, l’aveva vissuto nella serata in cui ha dovuto tenere a bada lo straripante Radja Nainggolan. In Inter-Roma Gagliardini ha finito per essere ricordato per due episodi: la mancata chiusura sul primo gol del belga e il contrasto aereo perso, sempre con Nainggolan che ha poi firmato il raddoppio giallorosso. Nonostante gli episodi, però, è pur vero che anche in quella serata Gagliardini aveva saputo far vedere cose positive. Quelle che invece non si sono viste contro il Toro, nonostante Pioli lo abbia difeso a fine gara.

(Tuttosport)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy