Bocca: “Agnelli ha allertato il popolo di “Farsopoli”: finirà tutto di nuovo in caciara?”

Bocca: “Agnelli ha allertato il popolo di “Farsopoli”: finirà tutto di nuovo in caciara?”

Il giornalista di Repubblica ha sottolineato la violenta reazione di Agnelli al deferimento

3 commenti

Il deferimento di Andrea Agnelli è un argomento delicato e come tale lo tratta Fabrizio Bocca su Repubblica. Senza entrare troppo nel merito della vicenda il giornalista sottolinea la violenta reazione del presidente bianconero: “Il problema è che se una commissione antimafia chiama a testimoniare la Juve e la Procura delle Federcalcio, avuti gli atti,  deferisce il presidente stesso e i suoi collaboratori riesce difficile pensare a una totale montatura. Come osservatori ci troviamo in mezzo tra il giudice che chiama il più famoso club italiano a rispondere e il presidente Agnelli, oggetto del provvedimento, che reagisce sdegnato e che subito indirizza e qualifica il processo come un mostro giuridico. Un percorso di ingiustizia già in partenza. Sappiamo già come andrà a finire.”

E a proposito delle dichiarazioni di Agnelli in conferenza stampa e dei presunti poteri forti aggiunge: “Agnelli usa parole precise, molto mirate: limitarsi, inaccettabile, lettura parziale e preconcetta, non rispondente a logiche di giustizia, infangato, curiosi procedimenti sperimentali. Andrea Agnelli, pur dicendo che si sottoporrà a tutte le domande dell’inchiesta (è un suo dovere del resto, non è che ci siano altre soluzioni) ha chiaramente messo sull’allerta il popolo di Farsopoli che a undici anni da fatti ormai storicizzati e passati in giudicato è sempre pronto a partire per il fronte. E così l’inchiesta sportiva – auguro ad Agnelli di dimostrare la sua innocenza – è già infilata nel classico polverone, dove tutto diventa indistinguibile. E, come si dice, finisce in caciara. Vogliono fermare la Juve, il palazzo e così via. Spero che non ci mettano in mezzo anche i “poteri forti”, perché non saprei tra quali altri possibili poteri (“deboli”?) inserire la Juve.”

(Repubblica)

3 commenti

3 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. user-13335234 - 4 mesi fa

    d’altronde il calcio italiano è in mano sua, come si permettono i dipendenti di accusare il padrone!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Nuzzo62 - 4 mesi fa

    poverino che vittima

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. gmdipaol_181 - 4 mesi fa

    Certo se il Presidente della Federazione pur di essere rieletto si vende alla Juve che lo ha sempre osteggiato e poi all’improvviso lo vota….forse spera di avere l’indennizzo ( pagando forse una tangente) invece di pagare i danni….ma, pur se vere le supposizioni, sarà solo FANTACALCIO!

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy