Leicester, Vardy choc: “Ranieri esonerato, io e la mia famiglia minacciati di morte”

Leicester, Vardy choc: “Ranieri esonerato, io e la mia famiglia minacciati di morte”

Jamie Vardy è stato minacciato di morte perché accusato di essere tra i giocatori che hanno voluto l’esonero di Claudio Ranieri dal Leicester

Commenta per primo!
Vardy Ranieri 21 marzo

“La storia ormai si è diffusa, la gente la sente e la cavalca. E così si arriva alle minacce di morte a te e alla tua famiglia, ai tuo figli”. Sono le parole choc, riportate dalla Bbc, dell’attaccante del Leicester Jamie Vardy minacciato di morte perché accusato di essere tra i giocatori che hanno voluto l’esonero di Claudio Ranieri, licenziato lo scorso febbraio a pochi mesi dalla storica vittoria della Premier League. Il trentenne nazionale inglese ha sempre negato di aver avuto un ruolo nell’esonero dell’allenatore romano definendo le voci “false e offensive”. A preoccupare ancora di più Vardy il fatto che le minacce siano state estese alla sua famiglia, con diversi tentativi di buttare fuori strada la moglie Rebekah. “Cerco di andare avanti ma quando ci sono delle persone che cercano di speronare tua moglie in macchina con i tuoi figli non è facile. E’ successo tante volte ormai. E’ terrificante”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy