Champions League 2019-2020, i dati sui ricavi minimi: ecco quanto guadagnerà l’Inter

Champions League 2019-2020, i dati sui ricavi minimi: ecco quanto guadagnerà l’Inter

Il sito Calcio e Finanza ha fatto una stima di quanto potrà guadagnare minimo il club dalla partecipazione al torneo

di Eva A. Provenzano, @EvaAProvenzano

Sono stati ufficializzati ieri i premi per la prossima Champions League e Calcio & Finanza ha calcolato quali possono essere i ricavi minimi delle squadre italiane che arriveranno nelle casse grazie alla competizione.

15.25 mln saranno garantiti alle squadre per la partecipazione al torneo e per quanto riguarda parte dei ricavati, dipendono dal ranking. L’Inter che è 17esima nella classifica storica si dovrebbe aggiudicare altri 17.7 mln di euro, ma in caso di qualificazione di Ajax e Porto ai gironi i ricavi scenderebbero a 15.5 mln di euro.

Altra certezza su ricavi è quella legata al market pool, il montepremi legato ai diritti tv che nella prima parte della competizione dipende dal posto conquistato in campionato e nella seconda parte della competizione invece dipende dal numero di gare che si giocano. Nel caso dell’Inter il ricavo minimo è del 10%, i diritti valgono quindi in soldi 2.5 mln di euro.

I RICAVI DELL’INTER – Dunque tra market pool (5.9 mln di ricavi minimi), partecipazione (15.3 mln garantiti) e la posizione del ranking (15.5 mln minimo), il club nerazzurro andrebbe a guadagnare in totale dalla partecipazione alla prossima CL, almeno 36.7 mln e in questa cifra non sono compresi i premi Uefa, i premi dei diritti tv della seconda parte del market pool, quelli che dipendono da quante partite si giocano, oltre ai ricavi da botteghino.

Questa la tabella stilata dal sito Calcio e Finanza nel dettaglio per le quattro italiane:

(Fonte: calcioefinanza.it)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy