Eriksen, intermediari al lavoro: contatti con Arsenal, PSG e Bayern, l’Inter ha una priorità

Il danese può rientrare all’interno di uno scambio

di Fabio Alampi, @FabioAlampi
Christian Eriksen, Inter-Borussia Moenchengladbach

L’esperienza italiana di Christian Eriksen non sta procedendo secondo le aspettative: il centrocampista danese, arrivato all’Inter a gennaio, ha faticato ad adattarsi alle idee tattiche di Antonio Conte, ed è progressivamente finito ai margini della squadra. Contro il Torino potrebbe tornare in campo dal primo minuto, ma il suo addio appare sepre più probabile.

Getty Images

LACUNA – Antonio Conte lo ha ribadito più volte, sia durante il mercato che in questa prima parte di stagione: a questa Inter manca un centrocampista difensivo, un elemento che dia equilibrio alla squadra. L’unico con certe caratteristiche in rosa è Gagliardini, il sogno Kanté è rimasto nel cassetto, e per questo motivo a gennaio si cercherà di colmare questa lacuna: secondo Tuttosport, proprio Eriksen potrebbe essere la chiave per risolvere la questione.

Getty Images

INTERMEDIARI AL LAVORO – “In un mercato che dovrà essere giocoforza ricco di idee in mancanza di soldi, il cartellino del danese può essere scambiato per avere un altro centrocampista difensivo, lacuna evidenziata dall’allenatore («Abbiamo solo Gagliardini con quelle caratteristiche). Gli intermediari sono in azione per orchestrare uno scambio con chi ha giocatori sacrificabili nel ruolo: si guarda all’Arsenal (Xhaka) e soprattutto al Psg (Paredes) e al Bayern (Tolisso) che voleva già Eriksen in estate proponendo come contropartita Boateng“.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy