copertina

Inter-Juventus 2-0: bianconeri a salve, l’Inter domina in lungo e largo

GETTY IMAGES

L'Inter riceve la Juventus al Meazza per la 18a giornata del campionato di calcio di Serie A

Redazione1908

MILANO - Torna alla vittoria l'Inter dopo due turni e la trova nel derby d'Italia con un 2 a 0 che non lascia spazio a recriminazioni da parte dei bianconeri. La squadra di Conte domina l'incontro in lungo e largo sprecando non poche occasioni da gol anche in questo match, due con Lautaro, uno con Lukaku, uno con Vidal. Dominio fisico e territoriale per i nerazzurri che non soffrono mai i bianconeri che arrivano alla prima conclusione pericolosa al minuto 85 con Chiesa che impegna Handanovic fino a quel momento inoperoso. Prova di grande sostanza di Barella (assist e gol) solita quantità in attacco di Romelu Lukaku. Bene anche Lautaro, che entra in partita bene ma fatica in fase conclusiva.

Agganciato provvisoriamente il Milan al primo posto in classifica, rossoneri che domani se la vedranno con il Cagliari.

Segui la Cronaca Live qui:Serie A Tim

MILANO - Si alza il sipario alla Scala del calcio per il derby d'Italia. L'Inter riceve la Juventus e Antonio Conte non vuole distrazioni per non per non perdere punti dal Milan impegnato domani sera a Cagliari. Il tecnico nerazzurro punta su quello che sta diventando il blocco titolare, difesa confermatissima con Skriniar-De Vrij-Bastoni. Sulle corsie esterne agiranno Young e Hakimi mentre Vidal sarà della partita a centrocampo insieme a Brozovic e Barella. In attacco, ovviamente, Lautaro-Lukaku

QUESTE LE FORMAZIONI UFFICIALI

INTER (3-5-2): 1 Handanovic; 37 Skriniar, 6 de Vrij, 95 Bastoni; 2 Hakimi, 23 Barella, 77 Brozovic, 22 Vidal, 15 Young; 9 Lukaku, 10 Lautaro.

A disposizione: 27 Padelli, 97 Radu, 5 Gagliardini, 7 Sanchez, 11 Kolarov, 12 Sensi, 13 Ranocchia, 14 Perisic, 24 Eriksen, 36 Darmian, 99 Pinamonti.

Allenatore: Antonio Conte.

JUVENTUS (3-5-2): 1 Szczesny; 13 Danilo, 19 Bonucci, 3 Chiellini; 22 Chiesa, 25 Rabiot, 30 Bentancur, 8 Ramsey, 38 Frabotta; 9 Morata, 7 Ronaldo.

A disposizione: 31 Pinsoglio, 42 Garofani, 77 Buffon, 5 Arthur, 14 McKennie, 28 Demiral, 33 Bernardeschi, 36 Di Pardo, 37 Dragusin, 41 Fagioli, 44 Kulusevski, 56 F. Ranocchia.

Allenatore: Andrea Pirlo.

Arbitro: Doveri.

Assistenti: Carbone, Peretti.

Quarto Uomo: Maresca.

VAR: Calvarese.

Assistente VAR: Alassio.

tutte le notizie di

Potresti esserti perso