Lazaro: “Inter, sogno il titolo! San Siro è speciale. Ho avuto la sensazione che Conte…”

Lazaro: “Inter, sogno il titolo! San Siro è speciale. Ho avuto la sensazione che Conte…”

L’esterno dell’Inter è contento di avere trovato il suo spazio e ora vuole dare il meglio per club e Nazionale

di Andrea Della Sala, @dellas8427

Nelle ultime partite Conte ha trovato un giocatore in più per l’Inter: Valentino Lazaro. Dopo il periodo di adattamento, nelle ultime partite l’esterno austriaco ha fatto vedere di poter dare il suo contributo in nerazzurro. Queste le sue parole dal ritiro della Nazionale

INTER“Conte, prima dell’ultima pausa internazionale, mi ha detto che avrei avuto la mia occasione dopo, è stato molto divertente fare di più. Ora l’allenatore vede che mi sono inserito bene nella squadra, quindi al momento sono di buon umore. A Bologna è andata molto bene, e ho avuto la sensazione che Conte avesse visto che mi adattavo perfettamente. Poi mi ha buttato dentro anche a Dortmund ed è andata bene anche lì, quindi ho giocato titolare anche nell’ultima partita. Sono contento di avere offerto il mio primo assist”. 

SAN SIRO“San Siro? È una cosa speciale giocare in uno stadio del genere. L’atmosfera era incredibile e coronarla con una vittoria è stato perfetto “.

TITOLO“Sono arrivato in una società grande, all’inizio ero infortunato e la squadra giocava bene: con queste premesse bisogna essere pazienti. Ero la prima volta in una situazione simile e sono orgoglioso di essere rimasto tranquillo. All’Inter giochiamo con un modulo completamente diverso rispetto alla nazionale. Questo mi rende un giocatore con più opzioni, si imparano nuove cose in aggiunta. Inter a un punto dalla Juve? Sogno un titolo, la stagione però è ancora lunga”.

AUSTRIA“Al momento non c’è motivo di essere tristi. La maggior parte di noi sta andando bene nei club e ora abbiamo un’enorme possibilità di fare qualcosa di eccezionale sabato contro la Macedonia. Europeo 2016? Certo che è stato un peccato, sono convinto che se non mi fossi fatto male ci sarei stato, quindi un Europeo sarebbe qualcosa di speciale per me adesso. Penso di poter avere buone speranze se ci qualifichiamo e sono in forma, che questa volta sarò lì. Abbiamo un buon vantaggio, ma non possiamo permetterci passi falsi non dobbiamo sottovalutare nessuno”. 

(Laola1.at)

 

 

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy