Lukaku: “I miei idoli dell’Inter sono due. C’è un derby che non dimentico. Mi arrabbio se…”

Lukaku: “I miei idoli dell’Inter sono due. C’è un derby che non dimentico. Mi arrabbio se…”

Il giocatore belga, in occasione del belga, ha rilasciato un’intervista per il Match Day Programme che aiuta a conoscerlo meglio

di Eva A. Provenzano, @EvaAProvenzano

E’ il giorno del derby e Romelu Lukaku è il protagonista del Matchday Programme dell’Inter. Il club nerazzurro ha intervistato il belga che ha innanzitutto parlato dei suoi idoli: «Ho due idoli calcistici, che vorrei incontrare. Sono Ronaldo e Adriano. Se mi dovesse capitare di parlare con loro, si tratterebbe di un qualcosa di emozionante e immenso per me. Io non so se riuscirò a fare anche solo una parte di quanto hanno fatto loro all’Inter, ma il mio obiettivo è quello di lavorare, crescere e fare il meglio per questi colori».

UN DERBY SIGNIFICATIVO – «Non dimentico il 4-0 nel derby del 2009. Ero appena diventato professionista: guardai quella gara, quella del debutto di Sneijder, rimasi impressionato da Eto’o e Milito, ma soprattutto ricordo il meraviglioso gol di Thiago Motta».

IL CALCIO E’ TUTTO – «Quando sono a casa guardo tantissime gare in tv. Mi diverto e imparo anche molto sugli avversari e i loro movimenti. Poi spengo e gioco alla play con mio figlio, parlo con mia mamma. Sono così, semplice». 

MI ARRABBIO ANCHE IO – «Sembra che non mi arrabbi mai? In realtà non voglio perdere, se succede mi arrabbio. Ma lo ammetto, sono una persona molto positiva. Considerando da dove vengo e qual è la mia storia, come potrebbe essere altrimenti? Per come vivo ora, per come sta ora la mia famiglia, non c’è motivo di essere negativi. Questa è diventata la mia mentalità, in campo e fuori».

ZERO PRESSIONI – «Non sento la pressione, anche quando si tratta di big match, non guardo i social, non ascolto nessuno, mi concentro pensando ad allenamenti e partite. Ho una sola ricetta: riposarmi bene e allenarmi meglio. Il resto viene di conseguenza. Il letto extralarge? Ho riso tanto anche con il mister, gli ho spiegato che con gli allenamenti che facciamo è indispensabile dormire bene».

COLONNA SONORA«Prima di scendere in campo ho bisogno di qualcosa di intenso. Scelgo 2pac, Jay-Z e 50 cent. Poi roba vecchia ormai ma è giusta per me».

(Fonte: Match Programme Inter)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy