Lukaku, patto Inter con il Belgio: “Dosatelo”. Martinez ha già il piano, Conte spera

Il belga sarà utilizzato con parsimonia dalla sua nazionale

di Marco Astori, @MarcoAstori_

L’ultima sosta per le nazionali ha riconsegnato ad Antonio Conte un’Inter falcidiata: tra Covid e acciacchi fisici, il tecnico ha infatti dovuto far fronte a diverse defezioni in rosa. Ecco perché ora i suoi pensieri vanno tutti a Romelu Lukaku, affaticato nella gara con lo Shakhtar e rientrato nel finale della gara con l’Atalanta. Il club nerazzurro vuole infatti che il Belgio utilizzi il giocatore con parsimonia per evitare una ricaduta e un ulteriore infortunio.

Getty Images

“In quest’ottica va letto il patto, una sorta di gentlement agreemeent a livello di staff medici, raggiunto tra Inter e il Belgio. Per “andarci piano”, la Nazionale guidata dal c.t. Martinez risparmierà Lukaku per l’amichevole con la Svizzera di domani e lo gestirà in “maniera oculata” per le due sfide di Nations League: Inghilterra (15 novembre) e Danimarca (18 novembre). Che parafrasato, potrebbe voler dire non giocare per tutti i 90′. E la speranza di Antonio Conte è che il patto venga rispettato. Ne ha davvero bisogno, spiega La Gazzetta dello Sport.

Getty Images
0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy