PAGELLE: Eriksen? Altra categoria. Moses fa rimpiangere Candreva. Lautaro, altro che svalutazione

Le pagelle di Daniele Mari, direttore di Fcinter1908, su Inter-Sampdoria 2-1: vittoria fondamentale per gli uomini di Conte

di Daniele Mari, @marifcinter

HANDANOVIC 6: Non riesce a salvare sul tap in di Thorsby. Per il resto la Samp non crea veri pericoli

SKRINIAR 6,5: Il migliore dei tre dietro. Con De Vrij non ancora ai livelli siderali a cui siamo abituati, spesso è lui a prendersi la difesa sulle spalle

DE VRIJ 5,5: Si perde Colley in occasione del gol della Sampdoria. Ed è una disattenzione grave. Non è al meglio e si vede, rimedia spesso con la straordinaria classe che lo contraddistingue

BASTONI 6: Conte gli chiede spesso e volentieri di far uscire la squadra. E lui esegue diligente. Non soffre mai

CANDREVA 6,5: L’ingresso di Moses fa capire come mai Conte lo faccia giocare sempre e comunque. Sbaglia sicuramente qualche scelta di troppo ma le azioni pericolose passano spesso dalle sue parti

BARELLA 6: Il motore è ancora in rodaggio. Nel primo tempo, a ritmi bassi, eccelle. Poi la macchina si spegne e lui soffre. Si riaccende nel finale

GAGLIARDINI 5,5: Nel primo tempo commette una leggerezza imperdonabile al limite dell’area. In mezzo al campo prova a far valere il fisico ma spesso gira un po’ a vuoto

YOUNG 6: Rispetto a Candreva è meno appariscente nelle giocate. Ma è una garanzia: si fa vedere sempre e perde pochi palloni

ERIKSEN 7: Finché lui ha la luce accesa, l’Inter domina e gioca un gran calcio. Alcune giocate sono semplicemente da urlo. Poi, inevitabilmente, finisce la benzina anche per lui. Giocatore di altra categoria

LUKAKU 6,5: Mezzo voto in meno perché si divora due gol clamorosi. Ma segna la rete del vantaggio e regala un cioccolatino a Candreva per il raddoppio di Lautaro. Praticamente segna il 50% del raddoppio

LAUTARO 6,5: Sprazzi di vero Lautaro. Se a Barcellona speravano nella svalutazione, la delusione sarà stata cocente. Lautaro fa giocate da campione qual è. Ancora a fasi alterne però.

MOSES 5: Sbaglia praticamente tutte le scelte e si divora per due volte la chance del 3-1. Fa rimpiangere Candreva

BIRAGHI 5,5: Meglio di Moses ma anche lui non crea granché

BORJA VALERO 6: Prende il posto di Eriksen per congelare il pallone. Ma l’Inter, quando entra, è già sulle gambe

SANCHEZ SV: Un po’ troppo egoista pur di farsi vedere

CONTE 6,5: L’Inter fa il suo e vince. Gioca un grande primo tempo, con giocate sopraffine. Ma evidentemente manca la capacità di dosare le energie. Ancora una volta, nella ripresa la luce si spegne e subentra la sofferenza. C’è da lavorare molto su questo. Altre squadre avrebbero punito.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy