Sanchez, l’Inter resta fiduciosa ma c’è il nodo ingaggio. Lo United non vorrebbe…

Il cileno in attesa dell’ok dei Red Devils per volare a Milano

di Gianni Pampinella

Nonostante il silenzio da Manchester, l’Inter continua a restare fiduciosa sull’arrivo di Alexis Sanchez. Secondo quanto riporta la Gazzetta dello Sport, il giocatore resta in contatto costante con il suo agente Fernando Felicevich sperando in un segnale positivo da parte dello United, che però continua a ritenere insoddisfacente la proposta nerazzurra. “Non tanto per la questione relativa all’operazione in sé, per la quale c’è un accordo di massima sul prestito con diritto di riscatto tra i 13 e i 15 milioni. E nemmeno per la nuova pedina con cui sostituire il cileno, che potrebbe essere uno svincolato di esperienza come Llorente (al quale è stato proposto un accordo biennale) ma anche nessuno, se Solskjaer riterrà soddisfacente l’organico a disposizione. L’ostacolo resta la ripartizione dello stipendio da garantire a Sanchez, perché è vero che il Manchester ha aperto alla possibilità di accollarsi una bella parte dell’ingaggio del cileno, ma non vorrebbe andare oltre il cinquanta per cento“, spiega il quotidiano.

Inter, i motivi del ritardo su Sanchez

 

L’Inter, invece, deve fare conti differenti per questione di bilancio. Sanchez però – tolti gli stipendi di luglio e agosto che verranno garantiti dal club inglese – dovrebbe ricevere per questa stagione altri 12 milioni circa e i 4 stanziati dall’Inter sono lontani dalla metà. Sta dunque allo United dire sì alla richiesta di coprire la parte restante. Nel frattempo Alexis in nerazzurro potrebbe essere costretto a un’altra rinuncia, quella della numero 7. Entro domenica l’Inter presenterà la lista dei 25 per il campionato – che si può integrare da qui al 2 settembre ma non può subire modifiche sui numeri di maglia – e il numero preferito di Alexis per il momento è stato prenotato da Mauro Icardi, che aveva optato per questa scelta subito dopo aver appreso che il suo 9 sarebbe finito a Romelu Lukaku“.

 

(Gazzetta dello Sport)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy