L’Inter ha rifiutato lo scambio clamoroso. E questo spalanca le porte alla mossa futura

L’Inter ha rifiutato lo scambio clamoroso. E questo spalanca le porte alla mossa futura

Non solo acquisti o cessioni nella mente dei dirigenti dell’Inter. Anche le conferme hanno giocato e giocano un ruolo pesante per il futuro

di Redazione1908
Si susseguono le indiscrezioni sulle tre divise che l'Inter indosserà nella prossima stagione: la terza rimanda a ricordi felici per i tifosi nerazzurri

L’Inter vivrà probabilmente una rivoluzione nel reparto offensivo in vista della prossima stagione. Anche a centrocampo, potrebbero esserci grandi mosse di mercato. Meno, in proporzione, sarà toccata la difesa, che vivrà di conferme. Skriniar e De Vrij sono i leader indiscussi del reparto ma in rampa di lancio, anche in ottica Naziona, c’è anche Alessandro Bastoni, pilastro probabile dell’Inter del futuro.

Lo scambio clamoroso rifiutato

A 21 anni appena compiuti, con 17 presenze e un gol nella prima stagione in nerazzurro, l’ex Atalanta ha preso il posto di Diego Godin nelle scelte di Conte. Di lui, blindato sino al 2023, si è innamorato il City, che a gennaio aveva proposto lo scambio con Cancelo, ma la dirigenza non ci ha pensato un secondo. Alessandro è in rampa di lancio e vale oggi non meno di 40 milioni”, sottolinea la Gazzetta dello Sport.

La mossa futura: l’addio di Godin

“D’altronde se ha fatto sedere in panchina un monumento come Godin qualcosa vorrà dire: l’uruguaiano non ha trovato la sintonia con Conte e con il suo gioco e difficilmente resterà nerazzurro. Ha mercato in Spagna e Inghilterra e rappresenta un peso non da poco per le casse interiste: guadagna 5 milioni netti e ha altri due anni di contratto. La sua uscita può portare a Milano almeno un altro giocatore”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy