Inter, Sensi è l’amuleto di Conte: lo dicono i numeri. E ora arriva un altro step

Il giocatore nerazzurro con i suoi ingressi nel secondo tempo ha velocizzato il gioco e la squadra ha ribaltato il punteggio

di Eva A. Provenzano, @EvaAProvenzano

Stefano Sensi è tornato. Conte non vuole gridarlo troppo ad alta voce perché spesso il giocatore nerazzurro è mancato a causa di infortuni che lo hanno messo ko per tutta la seconda parte della scorsa stagione e anche agli inizi di questo nuovo campionato. Chi segue le partite dell’Inter lo vede da sé: quando il centrocampista entra in campo la squadra sembra viaggiare più spedita. Si vede ad occhio nudo. E si legge nei numeri. Per questo a Skysport hanno parlato di ‘amuleto’ Sensi. 

Il grafico di Skysport su Sensi

I NUMERI – La squadra di Conte riesce a rendere meglio in generale nei secondi tempi. Stefano ha giocato in otto delle quindici partite in Serie A giocate dei nerazzurri. Ha giocato da titolare in pratica solo nella gara con il Benevento, prima del rosso rimediato nel derby con il Milan. E prima dell’infortunio che dal 24 ottobre lo ha tenuto ai box per un mese. È rientrato nella gara con il Sassuolo del 28 novembre 2020. Da allora, su sette gare ne ha giocate cinque (due in panchina) entrando in campo nel secondo tempo. Quando entra l’Inter riesce a ribaltare il risultato. Era successo nel 4-3 contro la Fiorentina alla prima di campionato. Ed è successo nel periodo più recente contro Cagliari, Napoli, Spezia e Crotone. Sono arrivati così 12 punti. Parte del bottino che arriva dalle otto vittorie di fila inanellate da Conte e i suoi e che hanno permesso ai nerazzurri di essere secondi a meno uno dai rossoneri. È entrato in campo nel secondo tempo, per cinque minuti, anche con il Sassuolo. Ma in quel caso i suoi compagni stavano già vincendo la gara con i neroverdi, poi finita 3 a 0.

Getty Images

UN ALTRO STEP – Oltre a portare fortuna e a velocizzare il gioco della squadra, Sensi spera di riuscire a tornare ad incidere anche con i gol. L’ultimo lo ha segnato proprio alla Samp, prossima rivale in campionato, a Marassi. Al momento, per la gara contro gli uomini di Ranieri, Gagliardini è favorito per un posto a centrocampo. Stefano potrebbe entrare di nuovo nel secondo tempo. E chissà che questa volta non si porti fortuna da solo e trovi il gol che sta aspettando e che possa mettere in evidenza ancora di più l’importanza del suo rientro. Un altro step da superare. Per poi arrivare a prendersi quel posto da titolare e cambiare la sua storia nell’Inter.

(Fonte: SS24)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy