Inter-Borussia M. 2-2: luce e ombre al Meazza, Lukaku evita una sconfitta immeritata

Esordio europeo per i nerazzurri che per la prima giornata del girone di qualificazione di Champions League affrontano il Borussia Moenchengladbach allo stadio Meazza

di Redazione1908

MILANO – Sicuramente non sarà l’esordio indimenticabile in Champions League per i nerazzurri ma contro il Borussia Moenchengladbach arriva un pareggio che evita ai ragazzi di Antonio Conte una sconfitta immeritata. Non una grande gara sul piano atletico, con l’Inter provata dagli infortuni, gli indisponibili e gli impegni dei nazionali che hanno restituito a Conte una squadra dimezzata e scarica. Nonostante tutto è proprio l’Inter a trovare il vantaggio con Lukaku, crescono i tedeschi che pareggiano su calcio di rigore per una leggerezza di Vidal. Ancora protagonista in negativo il cileno che si lascia sorprendere da Hoffman che gela il Meazza a 5 dalla fine. Ci pensa però ancora Lukaku a risollevare l’Inter evitando il flop alla prima gara del girone di qualificazione alla fase finale di Champions League.

Sicuramente ci sono troppe attenuanti che incidono sulla prestazione dell’Inter, una squadra oggettivamente scarica e stanca, troppo provata dalle numerose tegole cadute in settimana, non ultima quella del tardo pomeriggio di Hakimi. Una squadra stanca che però non si è lasciata andare, portando a casa una pareggio in un girone che è partito stravolgendo tutti i pronostici.

Getty Images

Nota positiva per il solito Barella, un autentico trascinatore a centrocampo, fiato e grinta per tutti i compagni, tante palle recuperate e sempre pronto a dare una mano in fase di costruzione. Autentico tuttofare.

MILANO – Dopo la brutta notizia arrivata nel tardo pomeriggio sulla positività al Covid di Hakimi, Antonio Conte compatta la squadra e prepara i nerazzurri all’esordio in Champions League contro il Borussia Moenchengladbach. Chance per Eriksen e Sanchez. Sono loro le novità di formazione per il tecnico nerazzurro che dovrà comunque continuare a far di necessità virtù con le tante assenze. Confermato il blocco difensivo del derby con mentre sulle corsie esterne Darmian prende il posto di Hakimi e Perisic continua ad inanellare presenza. Vidal e Barella saranno la diga di centrocampo con Erisken, appunto, ad agire alle spalle di Lukaku e Sanchez.

Getty Images

QUESTE LE FORMAZIONI UFFICIALI

INTER (3-4-1-2): 1 Handanovic; 33 D’Ambrosio, 6 de Vrij, 11 Kolarov; 36 Darmian, 23 Barella, 22 Vidal, 14 Perisic; 24 Eriksen; 9 Lukaku, 7 Sanchez.
A disposizione: 27 Padelli, 35 Stankovic, 10 Lautaro, 13 Ranocchia, 38 Boscolo Chio, 42 Moretti, 44 Nainggolan, 47 Squizzato, 77 Brozovic, 95 Bastoni, 99 Pinamonti.
Allenatore: Antonio Conte.

BORUSSIA MÖNCHENGLADBACH (3-4-1-2): 1 Sommer; 28 Ginter, 30 Elvedi, 25 Bensebaini; 18 Lainer, 6 Kramer, 32 Neuhaus, 36 Embolo; 23 J. Hoffman; 10 Thuram, 14 Pléa.
A disposizione: 21 Sippel, 31 Grün, 3 M. Lang, 7 Herrmann, 11 Wolf, 13 Stindl,16 Traoré, 17 Wendt, 24 Jantschke, 43 Reitz.
Allenatore: Rose.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy