Conte, 40 minuti di conferenza senza mai dire il nome Juve: “Li chiama in un altro modo”

Una conferenza stampa improntata alla grande serenità quella di Antonio Conte. E senza mai pronunciare il nome degli eterni rivali

di Redazione1908

Un Antonio Conte trasformato quello che si è visto ieri in conferenza stampa. Il tecnico, nei 40 minuti a braccetto con l’AD Beppe Marotta, è sembrato molto più sereno e molto più conciliante rispetto alla versione del finale della stagione scorsa. Tutto frutto del patto di Villa Bellini, un patto “per il bene dell’Inter”.

Oltre a non pronunciare mai la parola scudetto, Conte e Marotta hanno messo al bando un’altra parola: Juventus.

Nei discorsi di Conte, la Juve è stata semplicemente “la squadra che ha vinto” oppure “la squadra che è arrivata davanti”. Mai il nome Juve è uscito dalla bocca dei due protagonisti. Al centro dell’attenzione, c’è stata solo e soltanto l’Inter.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy